ViaggiNews

Firenze: guida a cosa vedere e fare in un weekend

sabato, 21 gennaio 2012

Situata nel centro-nord della Toscana, Firenze è una città dai grandi numeri: se gli abitanti sono circa 1.500.000 i siti di interesse culturale sono almeno, per fare un paragone, uno ogni famiglia! Città storica, ex-capitale d’Italia, oggi è la culla dell’arte e una visita accurata meriterebbe ben più di un weekend. Tuttavia, già in pochi giorni grazie ai consigli di Viagginews, si riescono ad assaporare gran parte delle meraviglie che la città offre. Firenze è perfetta per ogni periodo dell’anno infatti, grazie alla sua posizione geograficamente favorevole, si presta anche a visite fuori stagione, quando vi sono meno turisti e si può apprezzare al meglio il fascino della città. Ecco la guida con tutte le informazioni per organizzare un weekend:

 

 

COSA VEDERE Piazza di San Giovanni rappresenta un ottimo punto di partenza per visitare la città. Il Duomo di Santa Maria del Fiore (clicca qui per info), risalente al XXIII secolo, è uno dei simboli della città ed è conosciuto nel mondo soprattutto per la  cupola di Brunelleschi e per il campanile di Giotto. Nella stessa piazza si trova anche il Battistero, riconoscibile per i maestosi portali bronzei decorati con le scene più importanti della Bibbia. Tra gli altri edifici religiosi, va visitata Santa Maria Novella (clicca qui per info): la basilica, riconoscibile dall’esterno per le composizione policrome di marmo bianco e verde, racchiude all’interno splendide opere di Masaccio, Giotto, Filippo Lippi e del Ghirlandaio. La vocazione artistica della città è testimoniata anche nella splendida basilica di Santa Croce (clicca qui per info) dove, oltre alle tombe di Michelangelo, Galileo Galilei, Canova e Foscolo, si trovano alcuni degli affreschi più belli di Giotto e un crocifisso di Cimabue.

A poca distanza da Santa Maria Novella si trova Piazza della Signoria, su cui affaccia Palazzo Vecchio (clicca qui per info), uno degli scorci più caratteristici della città. L’ex palazzo ducale, oggi sede comunale e museo, è dominato dalla torre di Arnolfo, che reca sulla cima dei suoi 93 m una bandiera con il giglio fiorentino. Proseguendo con la passeggiata, si raggiunge il Ponte Vecchio che oltrepassa l’Arno in uno dei punti più stretti regalando scorci indimenticabili sul fiume e sulle lussuose botteghe degli orafi, prese d’assalto ogni giorno dai turisti. Attraversato il ponte, ci si può concedere una pausa nel verde presso i rinascimentali Giardini dei Boboli (clicca qui per info) o salire verso Piazzale Michelangelo, da cui si gode un panorama unico del centro città.

Tra i numerosi musei di Firenze, gli Uffizi (clicca qui per info e prenotazioni) rappresentano la meta fissa di ogni turista. La struttura, ex residenza della famiglia De Medici, raccoglie nelle 45 sale i capolavori di Cimabue, Duccio di Buonisegna, Giotto, Boticelli, Leonardo, Caravaggio e così via. Chi ha più tempo, può visitare anche il Corridoio Vasariano, che collega il museo a Palazzo Pitti passando sopra al Ponte Vecchio. Un altro museo davvero imprendibile è la Galleria dell’Accademia (clicca qui per info); realizzata alla fine del ‘700 per gli studenti di Belle Arti, ospita numerose opere di Michelangelo, tra cui la copia originale del David. Per chiudere al meglio il weekend, non resta che esplorare Palazzo Pitti; l’allestimento della Galleria Palatina (clicca qui per info) è lo stesso della prima metà dell’800 e sotto le volte di Pietro da Cortona sono raccolti raffinati dipinti, sculture, porcellane e oggetti d’arte.

INFORMAZIONI PRATICHE

TRASPORTI: L’aeroporto di Firenze Peretola si trova a nord-ovest della città; chi vuole raggiungere il capoluogo toscano con una compagnia low cost, può tuttavia volare verso Pisa, che dista circa un’ora in treno. Per muoversi nel centro città ci si può affidare alla rete di bus e tram (per gli orari e per calcolare il percorso clicca qui) oppure, viste le dimensioni piuttosto ridotte, camminare a piedi.

DORMIRE: La città offre numerose soluzioni per ogni budget. Secondo tripadvisor la miglior struttura è l’Hotel Davanzati (prezzi a partire da 120 euro per una doppia), tuttavia vi sono alternative come i bed and breakfast (per esempio,  La Signoria di Firenze, da 45 euro) o gli ostelli (per esempio, Plus Florence, a partire da 20 euro). In alternativa, si può alloggiare fuori dal centro città in un agriturismo.

MANGIARE: La cucina toscana è conosciuta nel mondo per la varietà dei suoi sapori. Oltre alla celeberrima fiorentina, è possibile riscaldarsi con gustose zuppe di legumi oppure rinfrescarsi in estate con una panzanella, un’insalata di pomodori, pane e cipolla.  Per assaggiare queste specialità ci si può affidare alle trattorie o ai ristoranti diffusi in tutta la città. Tra le varie alternative, si consiglia L’Antico Fattore (a due passi da Palazzo Pitti) o la Trattoria Sostanze, tra le più antiche della città.Quando il tempo lo concede, il centro si presta a pic nic a base di salumi, formaggi e, per chi ha gusti forti, lampredotto (stracotto di stomaco bovino).

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: