ViaggiNews

Come muoversi a Parigi? Dal metrò ai battelli, la guida ai mezzi di trasporto parigini

mercoledì, 11 gennaio 2012

Bus, metrò, battello, bici, informazioni per muoversi a Parigi \Roma – Parigi è una delle città più visitate dai turisti, capace di offrire un’incredibile patrimonio artistico e culturale ma, anche una bellezza paesaggistica da lasciare senza parole. Molte volte Viagginews.com si è occupato di raccontarvi i mille volti della città racchiusi sotto la sua bellissima superficie: dal classico tour  (clicca qui per guida) fino  alla scoperta di una città low cost con i suoi monumenti e attrazioni (clicca qui per info). Ora però è la volta di vedere come, una volta organizzato il viaggio e giunti nella capitale francese, ci si può muovere tra le sue vie ed i suoi quartieri.

Passeggiare per Parigi e raggiungere sia i luoghi più centrali della vita culturale ed artistica sia quelli più periferici, è estremamente facile e comodo grazie alla presenza di un efficiente servizio di mezzi pubblici. La capitale francese vanta la presenza di una delle reti metropolitane più grandi al mondo, oltre ad un servizio di bus di superficie estremamente puntuale.

Metropolitana. Il mezzo più rapido per girare Parigi è la metropolitana, o metrò alla francese. La metrò è dotata di 14 linee che collegano in maniera ottimale tutti i punti della città ed è sempre in funzione sette giorni su sette dalle 5.20 di mattina fino all1.20 di notte (il sabato fino alle 2.20). Sulla strada la presenza di una stazione metropolitana è segnalata dalla vista del classico cartello con la M mentre, una volta entrati nel sottosuolo parigino troverete affisse varie carte topografiche su cui è segnata l’intera rete metropolitana, con l’uso di colori diversi a secondo della linea. Per muoversi tra le 14 linee del metrò è necessario essere muniti di un biglietto. Il costo del ticket singolo è di 1,70 euro ma, per i turisti sono disponibili delle carte chiamate “Paris Visit” che permettono di muoversi in completa libertà su tutti i mezzi urbani di Parigi (clicca qui per info).

Rer. Una valida alternativa alla metropolitana è la linea dei Rer, ovvero il corrispettivo del metrò ma che si sviluppa interamente in superficie. La Rete Espressa Regionale è composta da 5 linee che si identificano con le lettere dell’alfabeto (dalla A alla E).

Autobus. La scelta di muoversi in città con i bus anche se vi costerà più tempo rispetto a quello impiegato con il metrò, vi permetterà in compenso di osservare ogni angolo di Parigi. Il servizio di bus è attivo tutti i giorni dalle 5.30 alle 20.30, con alcune linee, soprattutto del centro storico, che continuano fino a mezzanotte inoltrata. Se vi piace girovagare anche a notte fonda non preoccupatevi perché fino alle 5 del mattino entrano in circolazione i Noctilien, ovvero un servizio di 42 linee notturne, contrassegnate dalla lettera N, che collegano le zone maggiormente frequentate come gli Champs-Elysèes o Saint-Germain des Prés. Per viaggiare sugli autobus non c’è bisogno di un biglietto diverso da quello acquistato per la metropolitana.

Tram. Molto meno utilizzato rispetto a metro e bus è il Tram che mette a disposizione di turisti e cittadini solo, si fa per dire, 4 linee. Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 4.50 alle 23.40 ed il tempo di attesa tra un treno e l’altro va dai 5 a 7 minuti.

Battello. Un mezzo molto divertente per conoscere Parigi da una angolazione diversa è il Battello. I battelli che circolano sulla Senna sono diventati oramai una vera e propria istituzione per la città, anche se i cittadini non ne sopportano il rumore e chiamano i batteli turistici con il nome di bateaux. Negli ultimi anni è stata creata una metropolitana fluviale chiamata BatoBus costituita da 8 scali (Tour Eiffel, Musèes D’Orsay, Saint-germain des Prés, Notre Dame, Jardin des Plantes, Hotel de Ville, Louvre e Champs-Elysées) con la circolazione che segue il seguente orario: a novembre e da febbraio a marzo dalle 10.30 alle 16.30, da marzo a maggio e da agosto a novembre  dalle 10 alle 19, da maggio ad agosto dalle 10 alle 21.30 (per info clicca qui).

Biciclette.  Non solo mezzi pubblici e battelli per conoscere Parigi ma, anche le biciclette che rappresentano la scelta più ecologica possibile per muoversi in città e per scoprine i tesori dal basso. Sono moltissimi i chilometri di piste ciclabili presenti a Parigi e noleggiare una bicicletta in qualunque momento dell’anno è molto facile. Oltre ad affittare la bici presso uno dei molti negozi presenti nel centro di Parigi (a costi piuttosto bassi) si può usufruire del servizio Velib messo a disposizione dal comune. Su tutto il territorio della città sono state distribuite oltre 1400 stazioni in cui si possono noleggiare, con abbonamenti giornalieri, settimanali o annuali, le biciclette che in totale superano il numero di 20.000.

Taxi. La scelta del taxi è sicuramente la meno economica per muoversi a Parigi in quanto il costo per una corsa è molto elevato (si parte minimo da 5 euro). Inoltre la scelta di questo mezzo presenta degli svantaggi come il fatto che i taxi non effettuano tragitti brevi e che non possono far salire più di tre persone alla volta.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: