ViaggiNews

Meteo Epifania 2012: allerta protezione civile, freddo e neve in arrivo

giovedì, 5 gennaio 2012

La befana porta l’aria polare \Roma – Pronti a partire per l’imminente Ponte dell’Epifania? Attenzione però alla variabilità del tempo che se fino a ieri è stato soleggiato e con temperature tutto sommato calde, da oggi pomeriggio subirà un forte calo climatico e l’arrivo non solo di aria gelida ma, anche di pioggia, neve e vento. Come infatti annunciato nei giorni scorsi, la perturbazione atlantica proveniente da nord lambirà già da questo pomeriggio il settore delle Alpi e scenderà in breve tempo sul resto delle regioni, portando su tutta Italia un vortice di aria polare. Anche se le piogge avranno vita breve ed il sereno riconquisterà il cielo nelle giornate di sabato e domenica, è prevista la caduta di abbondante neve sul settore alpino, prealpino e a quote collinare in particolar modo in Toscana. Oltre al freddo di questi giorni dovremo fare i conti anche con forti raffiche di vento che interesseranno principalmente la Sicilia, Sardegna e la Calabria e che renderanno sia il Mar Tirreno che il Mar Adriatico molto mossi.

Di fronte ai dati forniti dai centri meteorologici il dipartimento della Protezione Civile ha emesso un’avviso di allerta, invitando quanti si sposteranno con la macchina a prestare particolare attenzione al manto stradale che potrebbe essere soggetto ad improvvise gelate a seguito delle basse temperature. Moderazione della velocità, prudenza ed il mantenimento delle distanze di sicurezza sono anche le raccomandazioni fornite da Cis Viaggiare informati e dalla Polizia Stradale che consigliano di munirsi di catene sia che si proceda in direzione delle zone di montagna che di collina. I tratti più a rischio neve sono la Toscana sull’A1 fra Roncobilaccio e Barberino del Mugello, ‘Emilia Romagna ed il tratto stradale Genova-Alessandria in direzione Torino.

Per conoscere giorno per giorno che tempo  farà durante il Ponte dell’Epifania clicca qui.

Per idee di viaggio low cost e last minute clicca qui

Tags:

Altri Articoli Interessanti: