ViaggiNews

Budapest: le terme più belle della Regina del Danubio

venerdì, 16 dicembre 2011

Un viaggio tra i bagni termali più antichi di Budapest Roma – Ci sono alcune città che sono dotate di un fascino particolare e lasciano nel cuore del turista che le visita una sensazione di benessere, armonia e serenità. Tra queste, c’è sicuramente Budapest che con la sua antica storia, testimoniata da splendidi monumenti, e le sue bellezze naturalistiche fa innamorare i milioni di turisti che la visitano ogni anno (clicca qui per guida). Budapest ha due appellativi principali: Regina del Danubio e Città delle terme. Il primo ne sottolinea il suo ruolo geografico mentre, il secondo ne esalta le sue caratteristiche interne. Il titolo di città delle terme è stato affibbiato alla capitale ungherese per via della presenza di oltre 100 sorgenti naturali e decine di stazioni termali molte delle quali vantano anche il titolo di essere le terme più antiche d’Europa, costruite intorno al XVI secolo. Così come per i cittadini è irrinunciabile passare qualche ora della giornata presso le più famose stazioni termali, anche per i turisti dedicare una parte della loro vacanza alla scoperta di questi meravigliosi posti è diventato un vero e proprio must vacanziero. Diamo quindi un’occhiata ai più importanti bagni termali di Budapest conosciuti in tutto il mondo oltre che per ragioni architettoniche e storiche, anche per essere un vero toccasana per il corpo e per la mente.

BAGNI TERMALI GELLERT. Grazie al suo stile particolare che richiama l‘Art Nouveau è considerato uno degli edifici più belli dell’intera città. Costruito nel 1914 le sue pareti, decorate con mosaici magnifici, racchiudono sorgenti curative scoperte duemila anni fa, le cui capacità terapeutiche erano già famose nel 1400. L’acqua che sgorga da questa sorgente è composta prevalentemente da calcio, magnesio e idrocarburi ed è utilizzata in particolar modo nel trattamento di malattie croniche degenerative e nelle malattie delle vie respiratorie. La struttura di Gallert, che oltre alle terme dispone anche di un lussuoso albergo, è stata recentemente ristrutturata e dispone di un centro benessere e solare all’avanguardia, di una piscina coperta comune, di bagni termali separati per uomini e donne, di una vasca termale scoperta e di un medical center. Per informazioni su orari e costi si può visitare il sito internet cliccando qui.

BAGNI TERMALI SZECHENYI. Si tratta del più grande complesso termale d’Europa costituito da 10 piscine coperte e  3 esterne ed inoltre fu il primo bagno della città ad essere alimentato con acqua curativa. Le acque termali di questo centro sgorgano ad una temperatura di 76°C  e sono indicate per alleviare malattie dell’apparato circolatorio,dell’apparato locomotore, disturbi ginecologici e gastrointestinali. L’edificio è di una bellezza mozzafiato, in completo stile neo barocco, impreziosito da mosaici di vetro, come quello che decora la sala con la cupola, statue e decorazioni realizzate dai migliori artisti della città. Per maggiori informazioni clicca qui.

BAGNI TERMALI LUKACS. Queste terme sono costituite oltre che da 6 piscine al coperto e da diversi tipi di idromassaggio anche da un laghetto naturale,formatosi a seguito dei terrazzamenti realizzati dai turchi. Si tratta infatti di sorgenti conosciute fin dal medioevo anche se il centro termale vero e proprio è stato costruito solo a metà del ‘900. L’acqua qui si torva ad una temperatura che varia tra i 20° ai 50°C ed è indicata come rimedio terapeutico per le infiammazioni della spina dorsale, per artriti e malattie reumatiche. Per maggiori informazioni clicca qui

BAGNI TERMALI KIRALY. La struttura che racchiude queste acque termali rappresenta uno dei pochi esempi rimasti ancora oggi dell‘architettura turca. Costruiti nel 1565 sono uno dei bagni turchi più grandi di Budapest, composti da piscine sia calde che fredde in cui l’acqua raggiunge i 39° ed i 26°C. Punto di forza della costruzione è la piscina ottagonale che si torva nella sala con il tetto a cupola. Qui l’atmosfera è veramente magica in quanto, nella copertura in muratura della cupola si alternano piccole finestre dai vetri colorati dai quali filtra la luce del giorno. Per maggiori informazioni su orari e prezzi  clicca qui.

BAGNI TERMALI RAC. Questa struttura termale ha un passato molto importante sottolineato dal fatto che nel medioevo era  conosciuta con il nome di “terme reali“. Qui infatti il re Mattia fece costruire un corridoio che dalla sua stanza nel Palazzo Reale di Buda lo collegasse direttamente alla struttura termale. L’edificio fu più volte ristrutturato nel corso degli anni ma, tutti gli interventi effettuati hanno sempre mantenuto inalterato il suo spirito antico che ben si evince dal grande bagno turco di forma ottagonale con il tetto a cupola che risale alla dominazione ottomana del XVI secolo. La struttura oggi è interessata da un altro intervento di restauro che porterà alla costruzione di un lussuoso hotel a 5 stelle.

BAGNI TERMALI RUDAS. La forma di questo bagno turco è rimasta quasi identica a quella originaria costruita a metà del ‘400. L’ambiente che troverete nella grande vasca ottagonale con il tetto a semicupola e intervallato da piccole finestre con i vetri colorati è identico a quello in cui si recavano gli abitanti della città molti secoli precedenti. Le sue acque provengono da diverse sorgenti e secondo la credenza locale sembra che abbiano il potere di ringiovanire. Le terme di Rudas sono il posto giusto per scoprire la città di notte infatti, a differenza degli altri stabilimenti, il venerdì ed il sabato sono aperte dalle ore 22 alle ore 4. Per maggiori informazioni clicca qui.

Federica Fralassi

 

 


 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: