ViaggiNews

Ponte Immacolata, stangata sul prezzo della benzina

mercoledì, 7 dicembre 2011

Benzina e diesel a a 1,70, stangata economica in vista del Ponte dell’Immacolata \ Roma – La festa dell’Immacolata è oramai alle porte e per coloro  che hanno già prenotato il loro viaggio, in vista di un ponte molto lungo, arriva un aumento imprevisto: quello del prezzo della benzina. Stando già alle prime stime, sembra che quest’anno il Ponte dell’Immacolata farà registrare un calo delle prenotazioni, soprattutto nel settore sciistico a causa della mancanza di neve sulle Alpi  che ha reso necessario posticipare l’apertura degli  impianti sciistici (clicca qui per info). Oltre alla mancanza della neve, a frenare la voglia di vacanza degli italiani ci si mette anche la crisi economica e l’arrivo delle nuove tasse, previste all’interno della manovra proposta dal governo presieduto da Mario Monti. Il primo effetto della manovra si è fatto sentire già dalle prime ore di questa mattina ed andrà ad influire negativamente su quanti si sposteranno con la macchina durante il Ponte dell’Immacolata. L’aumento delle accise ha infatti condizionato il prezzo della benzina e del diesel che hanno  superato l’1.70 euro a litro e hanno fatto quindi  registrare un aumento di quasi 10 centesimi a litro sulla verde e di 13 centesimi sul gasolio. Per il momento i prezzi più alti si sono registrati nel sud Italia dove in molti distributori si è arrivati a sfiorare l’1,8 euro al litro per la benzina mentre, i prezzi medi nazionali si attestano sull’ 1,709.

Un bello shock in vista dell’imminente ponte che sicuramente non farà bene né alle tasche degli italiane né ai dipendenti del settore turistico che rischiano di subire  di riflesso il nuovo aumento dei prezzi.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: