ViaggiNews

Occupy Wall Street a New York: cortei e manifestazioni, 200 arrestati

venerdì, 18 novembre 2011

L’ACTION DAY DEL MOVIMENTO OCCUPY WALL STREET, CORTEI IN TUTTI GLI STATI UNITI, 200 PERSONE ARRESTATERoma – Se molti avevano dato conclusa l’esperienza del movimento di protesta Occupy Wall Street, la manifestazione di ieri a New York ha certamente mostrato come, nonostante non abbiamo più il loro quartier generale presso lo Zuccotti Park (clicca qui per info) il movimento, che ha dato vita alla  protesta più grande del nuovo secolo, è più forte che mai. Ieri erano migliaia gli Indignati che hanno tentato dapprima di raggiungere la sede della Borsa di New York per poi ripiegare verso il ponte di Brooklyn che è stato nuovamente occupato.

Quasi tutte le fonti, da quelle di polizia a quelle giornalistiche, parlano di almeno 10mila persone che hanno partecipato a quella che è stata chiamata l’Action Day. Manifestazioni e cortei di indignati si sono svolte in quasi tutte le città importanti degli Stati Uniti, da Washington a Los Angeles, a Dallas e Portland. A New York i manifestanti dopo aver fallito l’assalto a Wall Street si sono radunati a Foley Square e hanno marciato pacificamente verso il famosissimo ponte, dove nell’ottobre scorso erano state arrestate 700 persone. Come atto di protesta e gesto simbolico, mentre il corteo transitava nella zona pedonale del ponte per non intralciare il traffico, 99 indignati con addosso le magliette con la scritta “Noi siamo il 99%” si sono fatti arrestare volontariamente.  Al termine dell’Action Day si sono contati circa 200 arresti e qualche ferito in una delle giornate più importanti per il movimento Occupy Wall Street.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: