ViaggiNews

Bora Bora: il paradiso terrestre tra resort da sogno e mare cristallino

lunedì, 7 novembre 2011

IL PARADISO IN TERRA, BORA BORA TUTTO QUELLO CHE C’è DA SAPERE PER UN VIAGGIO PARADISIACO \Roma – Nel profondo sud dell’Oceano Pacifico, circondata da una laguna e protetta da due lunghe protuberanze sabbiose ricoperte da palme da cocco e mangrovie, sorge il paradiso dei viaggi, il posto sognato da milioni di persone: Bora Bora. L’isola fa parte dell’arcipelago delle Isole della Società e sia a livello politico che amministrativo appartiene alla Polinesia Francese. Poter trascorrere lunghe giornate nelle sue acque cristalline ad ammirare la bellissima barriera corallina e dormire in sofisticati resort in legno con accesso diretto sul mare, è il sogno proibito di ogni appassionato di viaggi. Sono pochi i fortunati che senza sforzi  possono permettersi un viaggio in questo paradiso terrestre ma, molti non rinunciano a stringere la cinghia per un po’ di tempo pur di riuscire a mettere piede nella bianca e morbida sabbia baciata dal sole del Pacifico.

COSA FARE

Cosa si potrà mai fare in un paradiso terrestre come questo, circondato dalla barriera corallina e da spiaggia bianchissima? Ovviamente tanto snorkeling che vi condurrà alla scoperta di un ecosistema sottomarino senza eguali e vi darà la possibilità di nuotare in compagnia di tartarughe, razze e pesci da colori inimmaginabili. Se volte prendervi una pausa dalle attività acquatiche concedetevi una passeggiata alla scoperta delle tre vette dell’isola, Hue (619 metri), Pahia (661 metri) e Otenamu, la montagna più alta con i suoi 727 metri oppure, noleggiate una bicicletta e percorrete l’unica strada di Bora Bora lunga circa 32 chilometri. In poco più di tre ore questa strada vi condurrà alla scoperta di tutta l’isola e dei suoi tesori nascosti, come i resti delle postazioni d’artiglieria americane della Seconda Guerra Mondiale o gli antichissimi templi polinesiani.

DOVE DORMIRE

Dormire a Bora Bora vuol dire dormire in fantastiche palafitte di legno con ogni confort, in ricchi e lussuosi resort ed in hotel con una vista mozzafiato sull’acqua cristallina. I prezzi per le camere vanno da un minimo di 100 euro ad un massimo di 1000 euro. Sono molti i motori di ricerca che possono aiutare il turista a scegliere la propria sistemazione ( www.tripwolf.com www.tahitiguide.com www.expedia.com www.tripadvisor.it) anche se molti preferiscono affidarsi alle agenzie di viaggi che confezionano pacchetti su misura all inclusive.

COME ARRIVARE

Il viaggio aereo verso Bora Bora non è certo una passeggiata (più di 20 ore di volo) ma, vi offrirà  un’incredibile anticipazione della bellezza che scoprirete una volta giunti a destinazione. Dagli aeroporti delle principali città del mondo partono voli aerei giornalieri verso Bora Bora, serviti da molte compagnie come Qantas e Air France. Prima di arrivare a destinazione sono spesso necessari vari scali e per ultimo quello a Tahati. Da qui partono dei collegamenti aerei con l’Isola che in circa 50 minuti vi condurranno all’aeroporto di Bora Bora che si trova nella zona più a nord, sulla laguna Motu Mute. Finito il viaggio in aereo. prima di godervi i giorni di relax, dovrete affrontare un’ultima tratta su un battello che vi condurrà nella capitale Vaitape.

QUANDO ANDARE

Trovandosi incastonata tra i tropici e l’equatore la temperatura a Bora Bora non subisce grandi cambiamenti nel corso dell’anno facendo registrare valori che si aggirano tra i 24 ° di minima ed i 30° di massima, anche se si alterna una stagione più secca ad una più umida. I mesi  che vanno da novembre ad aprile sono il periodo delle piogge che possono dare vita anche a forti uragani. Periodo decisamente più propizio per godersi il posto sono i mesi che vanno da maggio a ottobre ed in particolare tra luglio e settembre. La temperatura media dell’acqua del mare è per tutto il periodo dell’anno molto calda: tra i 26° ed i 28°.

INFORMAZIONI PRATICHE

Per quanto riguarda la documentazione, i cittadini italiani così come i viaggiatori dell’UE e di altri paesi del mondo non hanno bisogno del visto, se la permanenza sull’isola è inferiore a 90 giorni. Per entrare a Bora Bora è necessario il passaporto e bisogna inoltre esibire il biglietto aereo di andata e ritorno.

Le vaccinazioni consigliate sono quelle per il tetano, l’epatite virale A e B, febbre tifoide e difterite. Prima di partire per l’isola o per l’intero arcipelago della Polinesia francese è consigliabile munirsi di una polizza assicurativa che possa coprire le spese mediche ed eventuali rimpatri aerei sanitari.

Rispetto al meridiano di Greenwich il fuso orario è di 10 ore indietro.

Un vero paradiso terrestre non c’è altro modo per definire questo luogo incontaminato del nostro mondo

Tags:

Altri Articoli Interessanti: