ViaggiNews

Speciale Londra: le migliori sale da tè

martedì, 1 novembre 2011

SALE DA TE LONDRA MIGLIORI DOVE ANDARELa tradizione del tè in Inghilterra deriva da precise ragioni storiche, dal momento che il paese ha posseduto per molto tempo il monopolio del commercio delle preziose foglie grazie alle sue colonie in Oriente. La bevanda, che in origine veniva bevuta solo nei tipi nero e verde, nel corso dei secoli è stata arricchita da spezie ed essenze e ancora oggi viene degustata in abbondanza, con un consumo medio pro-capite di oltre 2 kg, il più alto al mondo. Bere del tè nel Regno Unito, tuttavia, non significa limitarsi a una tazza di infuso caldo ma implica un vero e proprio rituale che può essere vissuto recandosi in luoghi speciali. Le sale da tè, nate attorno al 1800 come abitudine pomeridiane delle classi più agiate, si sono diffuse in tutto il paese e ancora oggi accompagnano raffinate selezioni di bevande con stuzzichini dolci e salati. Un vero afternoon tea (dalle 3 alle 5) non può mancare di delicatezze come scones (panini di burro e uvette serviti con burro, marmellata e panna acida), sandwich (i più tradizionali sono al cetriolo, al formaggio e crescione e al salmone) e golosissime torte (come la sponge cake, farcita con varie creme). Per parteciparvi, è solitamente necessario prenotare; chi si trova a Londra (qui i nostri consigli su musei, hotel low costmigliori birrerie e sul quartieri alternativi di East London) e vuole sentirsi davvero british può consultare la nostra guida alle migliori sale da tè della città:

 

The Ritz

La sala da tè del Ritz è così leggendaria che il programma prevede cinque appuntamenti giornalieri tra le 11.30 e le 19.30. Il menu offre un’ampia selezione di te accompagnati da sandwich (con salse tradizionali come chutney e rafano) e numerosi assaggi di dolci, il tutto servito in eleganti teiere d’argento e piatti di porcellana finissima. Ogni sessione costa 45 pound ed è accompagnata da concerti di pianoforte e arpa; è richiesto abbigliamento formale, inoltre è necessario prenotare con almeno tre mesi di anticipo. Per maggiori informazioni, clicca qui.

 

Sanderson

La sala da tè di Sanderson è ispirata al personaggio del Cappellaio Matto di Alice nel Paese delle Meraviglie e sia l’arredamento (firmato Philipe Starck) che il menu ricordano la fantasia creativa del celebre romanzo. Tra tavoli coloratissimi e divani dalle forme inconsuete il rito del tè si trasforma in un viaggio gastronomico in cui i dolci ricordano gli oggetti-simbolo di Lewis Carroll (l’orologio, le pozioni, le carte), i sandwich hanno i colori dell’arcobaleno (ma ogni ingrediente è rigorosamente bio) e, oltre a tè tradizionale, è possibile sorseggiare mini-bevande calde e fredde ai gusti più esotici. Per partecipare a questo fairytale afternoon tea, è necessario prenotare con qualche settimana di anticipo; il prezzo è di 35 pound e tutte le informazioni possono essere trovate qui.

 

The Berkeley

Le fashioniste non possono perdere The Berkeley, che con il suo Pret à PorterTea (un gioco di parole tra la moda e il tè), raccoglie ogni pomeriggio le ospiti più cool della città. Il rituale del tè è in questo caso ispirato al mondo e ai colori della moda, infatti il menu cambia ogni sei mesi a seguendo i trend delle ultime passerelle. Per l’autunno/inverno 2012, per esempio, tradizionali infusi di tè (e serviti in esclusive tazze Paul Smith) vengono accompagnati con canapè di dolci e panini ispirati alle collezioni di Valentino (presente con una mini torta arancio a forma di borsa), Burberry (un biscotto di cioccolato a forma di impermeabile), Miu Miu (un biscotto con plateau glitterato) e tanti altri. Ogni appuntamento costa tra il 37 e i 47 (con champagne) pound, per prenotare cliccare qui.

 

Lanesborough

Il Lanesborough ha raccolto negli ultimi anni prestigiosi riconoscimenti da parte del Tea Council, un’associazione che promuove la qualità del tè nel Regno Unito. L’afternoon tea è perfetto per tutti quei gourmand che apprezzeranno di essere guidati da un sommelier (di tè) professionista e di gustare dolci e panini appena sfornati da uno dei migliori pasticceri della nazione. Durante l’estate, il rituale del tè si sposta in giardino, in inverno è invece accompagnato da un pianista che suona melodie natalizie. Il prezzo è di circa 35 euro, per informazioni, clicca qui.

 

Sketch

Sketch è un centro polifunzionale che unisce al cibo appuntamenti culturali di alto livello. Il menu, affidato allo chef pluristellato Pierre Gaigner, offre una selezione di panini che mischiano sapori inglesi e d’oltralpe oltre a scones alla frutta e un’ampia scelta di tè e infusi di ogni tipo. Mentre si sorseggia il tè, è possibile assistere a concerti di musica, proiezioni di film e conferenze. Il prezzo si aggira sui 25 pound, per informazioni clicca qui.

 

CM

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: