ViaggiNews

Stoccolma: dormire low cost. Guida agli ostelli più imprevedibili della città

mercoledì, 26 ottobre 2011

STOCCOLMA LOW COST OSTELLI HOTEL AEREO NAVE EX PRIGIONE PISCINA DESIGN/Roma-Come abbiamo già svelato qualche settimana fa, Stoccolma (qui la guida) è una delle destinazioni più cool per la prossima stagione. Per organizzare un viaggio low-cost, oltre a prenotare il volo (qui i nostri consigli per trovare voli veramente cheap) è necessario trovare un alloggio. Le sistemazioni a Stoccolma sono tendenzialmente costose rispetto al sud dell’Europa, tuttavia la città offre alcune particolarissime soluzioni davvero imperdibili sia quanto a budget che quanto a location. Chi sogna di dormire in una nave, in un aereo, in un’ex-prigione o negli ex-spogliatoi di una piscina potrà trovare a Stoccolma camere del tutto inusuali ma di grande gusto e carattere. Ecco i luoghi più incredibili per dormire low-cost in città:

 

Aereo: Il sonno ad alta quota è solitamente associato a ritardi, noia e scomodità. Il Jumbo Hostel cambierà la percezione del dormire in aereo grazie a venticinque camere dotate di ogni confort, tra cui schermo piatto e wi-fi. Il rivoluzionario ostello, che è stato ricavato da un vecchio velivolo in disuso, si trova nella zona dell’aeroporto di Arlanda e rappresenta la soluzione ideale per quanti atterrano/partono il mattino presto/la sera tardi con le compagnie low cost. I prezzi partono da 40 euro a posto letto , per maggiori informazioni clicca qui.

 

Nave: Il centro di Stoccolma si sviluppa sull’acqua (infatti la città è percorribile col kayak, clicca qui per info) e nei canali si trovano numerose imbarcazioni che offrono splendide vedute sulla città. Per apprezzarli davvero, è possibile soggiornare all’ Af Chapman and Skeppsholmen, un’ex-barca a vela costruita in Inghilterra nel 1888 e trasformata in seguito in negozio di alimentari, ufficio postale e, attorno agli anni ’80, in ostello. Gli interni sono stati rinnovati di recente e offrono camere dal design accattivante; quando fa caldo, si può fare colazione sul pontile. I prezzi partono da 40 euro a posto letto, per informazioni clicca qui.

 

Ex-prigione: La prigione di Langholmen si trova su una delle isole più belle di Stoccolma che, nonostante l’atmosfera incontaminata (si può fare il bagno nel Malaren), si trova a pochi minuti dal centro città. Usata tra il 1840 e il 1975 per la sua funzione originaria, la prigione è stata poi trasformata in ostello e oggi offre camere con 2 o 4 letti, connessione wireless e (con un piccolo supplemento) bagno privato. Accanto all’ostello si trova un’interessante museo, un pub e un ristorante. I prezzi partono da 15 euro a persona per informazioni, clicca qui.

 

Ex-piscina: Vanadis è nato all’inizio del 1900 come una delle prime piscine pubbliche di Stoccolma. A quell’epoca nuotare anche durante l’inverno era considerato salutare, quindi in tutta Europa fiorirono diversi impianti sportivi e termali. Quando il complesso ha perso popolarità, l’intera struttura è stata trasformata in un ostello che, oltre a un bellissimo giardino, gode di una piscina esterna. I prezzi partono da 25 euro a notte, per informazioni clicca qui.

 

 

Speciale Design: Una guida agli ostelli low-cost di Stoccolma non può fare a meno di nominare STF Gardet che, completamente arredato con oggetti Made in Sweden, rappresenta uno dei primi design-hostel del mondo. Ogni camera possiede oltre a tv, servizio wi-fi e bagno privato piccoli quadri di artisti contemporanei. I colori dominanti sono il bianco, nero e rosso e riprendono lo stile tradizionale svedese, ma con un tocco stylish. Inoltre, l’ostello si trova nella zona di Fruhamnsomradet, una delle più chic della città. I prezzi partono da 40 euro a persona, per informazioni clicca qui.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: