ViaggiNews

Passeggiate a cavallo: itinerari e destinazioni per un weekend d’autunno

giovedì, 13 ottobre 2011

PASSEGGIATE A CAVALLO IN AUTUNNO ITINERARI DESTINAZIONI/Roma-Passato il grande caldo, l’autunno rappresenta la stagione ideale per le passeggiate all’aperto in pieno contatto con la natura. L’ippoturismo, ancora poco sviluppato in Italia, è un modo ecologico e divertente per scoprire luoghi spesso poco accessibili a piedi. Per praticarlo, non servono particolari capacità, infatti quest’attività è perfetta anche per i bambini. Ecco alcuni itinerari a cavallo in Italia perfetti per un weekend d’autunno:

 

Toscana, sulle colline del Senese: La zona attorno a Siena offre numerose possibilità per gli itinerari a cavallo. Cavalcando tra boschi di lecci e vigneti, si incontrano antiche fortezze medioevali e borghi la cui atmosfera sembra essersi fermata nel tempo. Dall’alto delle colline si godono suggestivi panorami sulle Crete Senesi, caratterizzate da calanchi e biancane dai colori della terra cotta. Dopo una passeggiata a cavallo, si possono gustare le eccellenze enogastronomiche del luogo nei numerosi agriturismi lungo la Via del Chianti (qui la nostra guida). Il Centro Ippico della Berardegna offre itinerari personalizzati di uno o più giorni anche per bambini; per maggiori informazioni, clicca qui.

 

Sardegna, sulle spiagge della Gallura: Le passeggiate a cavallo in spiaggia sono regolate da precise ordinanze comunali e, solitamente non autorizzate nelle zone balneabili in estate, sono praticabili a partire da Ottobre. La Sardegna, che possiede una solida tradizione legata al mondo equestre, offre numerose alternative sia sulla spiaggia che nell’entroterra. La zona della Gallura, a nord di Olbia, è perfetta per una cavalcata autunnale in cui scoprire le baie nascoste dietro la fitta macchia mediterranea. Horse Riding Sardinia, che ha sede nel Golfo di Cugnaga, organizza escursioni individuali o di gruppo; su richiesta, è possibile fermarsi negli agriturismi per una degustazione di prodotti locali. Per dettagli, clicca qui.

 

Lazio, sui Monti Sabini: I monti sabini sono caratterizzati da vallate coperte da oliveti e pascoli. Sulle montagne si praticano attività tradizionali legate all’agricoltura, alla pastorizia e alla produzione dell’olio. Con l’arrivo del freddo, il paesaggio lussureggiante assume i colori e le forme dell’autunno; in questo periodo, la terra regala tartufi, lenticchie e marroni delle varietà migliori. Una delle valli più suggestive della Sabina è quella attorno al fiume Farfa; cavalcando il greto del fiume si incontrano laghi e boschi, oggi parte di un parco naturale. L’agriturismo Valle Capore offre trekking a cavallo con guida adatti a esperti e bambini; per informazioni, clicca qui.

 

Lombardia, sul fiume Adda: A poca distanza da Milano, il Parco dell’Adda alterna canneti, boschi di ontani e platani e ambienti palustri dove affiorano ninfee e gigli selvatici. Nell’area si trovano interessanti opere di ingegneria idraulica (come le chiuse di Leonardo) ed edifici ex-industriali, oggi trasformati in musei e fondazioni. Oltre alle specie vegetali, il recupero dell’area è testimoniato dalla presenza di animali come la raganella, il germano reale e l’airone cinerino. Una passeggiata a cavallo rappresenta il modo più ecosostenibile per esplorare questa particolarissima zona della Lombardia. L’associazione Cavallo Adda organizza gite di un giorno; nel programma è inclusa una lezione per insegnare anche ai meno esperti i rudimenti di conduzione del cavallo- per informazioni, clicca qui.

 

Campania, sul Vesuvio: Il Vesuvio è il vulcano più giovane e più attivo d’Europa; le sue pendici, che fanno parte dell’omonimo Parco Nazionale, sono coperte da boschi e regalano splendidi panorami sul golfo partenopeo. La salita sul vulcano prevede diversi percorsi che, dopo i boschi, attraversano vallate di pietre laviche prima di giungere nei pressi del cratere. Il centro ippico CIAN organizza escursioni nel parco di un giorno; su richiesta, è possibile pranzare con prodotti tipici- per dettagli, clicca qui.

 

Cristina Mauri

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: