ViaggiNews

News | Liguria, auto a noleggio offerta dagli alberghi

martedì, 4 ottobre 2011

PROGETTO FLY AND DRIVE: AUTO A NOLEGGIO GRATIS PER CHI ARRIVA IN LIGURIA IN AEREO \ ROMA – Viaggiare in aereo è senza dubbio una grande comodità ma, come tutti i confort, il prezzo da pagare è considerevole: seppur oggigiorno è possibile trovare biglietti a prezzi più che ridotti le spese comunque prima o poi arrivano. Se infatti ci si reca in vacanza in aereo e si vuole poter girare in piena libertà il posto, risulterà quasi sempre inevitabile prendere una macchina a noleggio: ecco che improvvisamente i costi della vacanza lievitano! I prezzi di queste vetture sono infatti il più delle volte davvero onerosi e così spesso, soprattutto in periodi di crisi come quello attuale, il viaggiatore si rassegna ad affrontare lunghe ore in macchina per raggiungere la meta con la propria vettura da poter poi sfruttare in loco.

Unico modo per invertire questa tendenza sarebbe naturalmente che l’auto a noleggio fosse gratuita: pura utopia? Be’, se la meta scelta è la Liguria, non si tratta di un sogno. Infatti è stato lanciato proprio in questa regione il progetto “Fly and Drive” curato da Federalberghi – Confcommercio Urlat Liguria, Unione Albergatori savonesi e condivisa da Confesercenti, Confindustria Genova, Confartigianato, Cna: si tratta di un’iniziativa alquanto interessante e coraggiosa che consiste nell’offrire al visitatore che atterra in aeroporto un’auto a noleggio pagata dall’albergo da lui prenotato. Le uniche spese che il turista dovrà sostenere saranno allora quelle dei caselli autostradali e della benzina.

Naturalmente non si tratta di uno slancio di immotivata generosità ma di un tentativo di aggirare la crisi che sta gravando pesantemente sul settore del turismo: “In tempi di crisi – spiega all’ANSA l’assessore regionale al Turismo,Angelo Berlangieri non ci arrendiamo, ma anzi rilanciamo grazie a questa novità. Ma io voglio lanciare un appello anche ai Comuni: se volete partecipare a questa campagna, sarete i benvenuti. Potrebbero, per esempio, garantire i parcheggi gratis o scontati nelle aree blu a chi aderisce. E sarebbe un altro modo per invogliare i vacanzieri a trascorrere una giornata nelle nostre città e paesi“.

Gli aeroporti coperti dal servizio saranno Torino, Milano (Malpensa e Linate), Orio al Serio, Pisa, Nizza, Verona e la stessa Genova; si stima al momento una adesione di almeno 30 operatori turistici.

L’iniziativa partirà con l’arrivo del nuovo anno e naturalmente sono previsti noleggi da record: il risultato sarà sopperire alla carenza di infrastrutture della regione e, si spera, rilanciarne il turismo ai livelli che merita. Per giudicare il successo non resta che attendere il 2012.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: