ViaggiNews

News | Artico, buco dell’ozono più esteso del previsto

martedì, 4 ottobre 2011

BUCO DELL’OZONO ARTICO SI ALLARGA A DISMISURA, PROBABILE CAUSA L’INVERNO MOLTO RIGIDO \ ROMA – Se fino ad oggi a preoccupare gli esperti era il Polo Sud, adesso l’attenzione raggiunge il livello soglia di allarme anche nei confronti del Polo Nord: un recente studio pubblicato su Nature ha infatti confermato le osservazioni già effettuate la scorsa primavera, evidenziando una riduzione dell’80 % della fascia di ozono, presente tra i 18-20 km di altitudine.

Sembra quindi che il buco dell’ozono dell’Artico stia andando incontro ad una rapida escalation la cui causa potrebbe essere il grande freddo che ha interessato il circolo polare: i venti insolitamente forti hanno generato una massa di aria fredda che, non riuscendosi a mescolare con la calda, ha rilasciato atomi di cloro e bromo in grado di sciogliere i legami chimici dell’ozono.

Sembra che gli appassionati dell’ambiente dovranno sbrigarsi a visitare le meraviglie del Pianeta: la loro bellezza rischia di essere presto intaccata irreparabilmente.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: