ViaggiNews

Idee di Viaggio| I parchi di Parigi

lunedì, 26 settembre 2011

IDEE DI VIAGGIO POLMONI VERDI DI PARIGI\ROMA- Parigi, nelle cartoline ha l’aria immobile e immutabile con i suoi famosi monumenti: la torre Eiffel, l’Arco di trionfo, Notre-Dame, Montmartre, ma, nel ricordo di chi c’è stato, sotto questa apparente austerità, essa si mostra vivace con i suoi pubs, ristoranti, caffè, teatri, e ricca di spazi verdi da dove godersi la città immersi in una meravigliosa natura. Ecco una rassegna dei parchi più belli della capitale francese e dei suoi due boschi che risalgono addirittura all’epoca merovingia.

Il Parc Monceau (boulevard de Courcelles), è l’elegante giardino dove passeggiano le famiglie più facoltose di Parigi. Il parco, creato per il duca di Chartres,  è circondato da cancellate monumentali e in passato ospitava al suo  interno pagode, piramidi, templi romani e fiumi di cui oggi rimangono solo alcuni resti come il colonnato corinzio che circonda uno specchio d’acqua e la piramide di legno.

Il Parc Montsouris (boulevard Jourdan), a sud di Montparnasse, sorse su antiche cave tra il 1868 e il 1878, e fu realizzato dall’architetto paesaggista Adolphe Alphand, che lo volle in stile inglese. Nei giardini vennero tracciati viali sinuosi, monticelli, prati e una suggestiva cascata che scende su un lago artificiale.

Il Bois de Boulogne, è un enorme spazio verde a ovest di Parigi, che in origine era una foresta di querce che l’architetto Colbert traformò in terreno da caccia, facendovi tracciare i bellissimi viali che si incrociano a stella. Con Luigi XIV diventerà un luogo pubblico.

Il Bois de Vicennes, a sudest di Parigi, offre numerose attrazioni e attività: l’ippodromo, un tempio buddista, il lago Daumesnil, sul quale si può praticare canottaggio, il Parc Floreal che ospita, in estate, concerti di musica classica e jazz; la Cartoucherie che ospita diverse compagnie teatrali e il castello di Vincennes.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: