ViaggiNews

Eventi | Audrey Hepburn: all’Ara Pacis in Roma mostra sulla diva e la città

sabato, 24 settembre 2011

AUDREY A ROMA, MOSTRA EVENTO NELLA CAPITALE PER CELEBRARE I TRENA ANNI TRASCORSI DALLA DIVA DI COLAZIONE DA TIFFANY NELLA CITTA’ ETERNA \ ROMA – Non è HollyEliza Doolittle, non fa colazione in gioielleria nè folli corse sulla Vespa: in una parola è la donna dietro la diva, la verità dietro la fantasia.. è “Audrey a Roma”.

Questo il titolo della mostra che l’Ara Pacis in Roma ospiterà dal 25 Ottobre al 25 Dicembre: un esorbitante numero di scatti e abiti appartenuti all’attrice messi in esposizione per raccontare la vera Audrey Hepburn, quella che faceva la madre e non l’icona di stile durante i trent’anni vissuti a Roma. Infatti forse non tutti sanno che il rapporto tra la Città Eterna e l’amatissima attrice va ben oltre un gelato mangiato sulla scalinata di Piazza di Spagna in “Vacanze Romane“: visse infatti molti anni in questa città, da lei particolarmente amata e che adesso vuole ricambiare ufficialmente tanto affetto.

E’ lo stesso figlio dell’attrice Luca Dotti, nato dall’unione con il neuropsichiatra Andrea Dotti, ha spiegare il profondo significato che assume questo evento da lui stesso curato: “E’ un omaggio alla capitale che mia madre ha amato tanto. Ma il suo sottotitolo, ‘Esterno – Giorno’, e’ emblematico e vuole sottintendere proprio un aspetto vero della personalita’ mia madre, che non e’ quello in cui il pubblico la identifica, ovvero il personaggio sofisticato del film che l’ha resa un’icona di stile, in abito da sera nero, il bocchino, le perle e lo chignon. La vera Audrey e’ un’altra e io la voglio mostrare al pubblico, con le foto scattate all’improvviso a Roma, dietro ai back stage. Sono ottomila scatti. Inoltre, saranno esposti gli abiti che mia madre amava indossare fuori scena, i cappotti, i tailleur, otto capsule con tre quattro mise ciascuna”.

L’occasione è forse resa poi ancor più preziosa dagli sviluppi che avrà nel campo della beneficenza, attività a cui la stessa Audrey Hepburn dedicò gran parte della sua vita: ”Gli incassi della mostra saranno devoluti all’Unicef – rivela infine Luca Dotti – come la serata a conclusione della mostra, a Natale, che si terra’ per l’Unicef, organizzata con Desire’ Colapietro, ambasciatrice Unicef e fondatrice del gruppo ‘Amici di Audrey’. Una serata di charity che io spero venga ospitata a Cinecitta’ e che vorrei diventasse per Roma un appuntamento fisso e prezioso come quello che avviene ogni 25 dicembre a New York. In questa occasione, presenteremo anche un libro edito da Eletta Mondadori i cui incassi andranno all’Unicef”.

Chiunque allora abbia amato il mito, l’icona di stile o semplicemente l’immagine di questa icona del ‘900 non potrà perdere l’occasione di conoscerla fuori dal set, fuori dal glamour insomma, nella vita di “Audrey a Roma

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: