ViaggiNews

Eventi | Torino, le novità per le Giornate Europee del Patrimonio

mercoledì, 21 settembre 2011

 

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2011, LE INIZIATIVE A TORINO E IN PIEMONTE \Roma – In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, che si terranno sabato 24 e domenica 25 settembre con iniziative culturali in tutta Italia, anche il Piemonte si prepara con importanti novità per il pubblico e con più di 50 appuntamenti sparsi su tutto il territorio piemontese.

Oltre alla possibilità di entrare gratis in qualunque luogo della cultura statale, la grande novità proposta dalla città di Torino è la riapertura al pubblico del magnifico viale d’accesso originario di Villa della Regina. Dopo molti anni in cui è rimasto chiuso, questo meraviglioso viale potrà essere di nuovo percorso da sabato 24 settembre e tornerà a collegare nuovamente la Villa con il resto della città.

Il pubblico in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio potrà visitare per la prima volta la Loggia di Carlo Alberto, all’interno dell’Armeria reale. La Loggia, dopo un lungo lavoro di restauro, mostrerà nuovamente la sua grandezza, con le sue decorazioni di Pelagio Palagi e riporterà i visitatori indietro nel tempo, nel momento in cui il sovrano Carlo Alberto dichiarò proprio da questa stanza l’inizio della prima guerra di indipendenza. Si potrà accedere alla Loggia tramite l’antico collegamento direttamente dall’interno della Residenza Reale e ammirare la mostra dedicata al sovrano con i preziosissimi dipinti realizzati su porcellana da Abraham Constantin.

Non solo a Torino ma su tutto il territorio piemontese saranno molte le manifestazioni e gli eventi per le Giornate del Patrimonio, come quelle dedicate al mondo della natura al Castello di Racconigi nel Cuneese, dove verrà allestita la mostra “Il paese dei nidi” con opere ispirate ai nidi degli uccelli.

A Castel di Agliè verrà riaperto per l’occasione l’Ospedaletto realizzato su richiesta della duchessa Isabella Di Baviera. La duchessa, moglie di Tommaso Duca di Genova, volle con molta insistenza costruire questo luogo per ospitare e curare gli ufficiali reduci dalla Grande Guerra.

Per il programma completo di tutti gli eventi sparsi nella Regione si può visitare il sito dei Beni Culturali del Piemonte cliccando qui.

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: