ViaggiNews

News | Terremoto India, sale il numero dei morti

martedì, 20 settembre 2011

 

SI AGGRAVA IL BILANCIO DELLE VITTIME CAUSATO DAL TERREMOTO IN INDIA, LO STATO DI SIKKIM IL PIù COLPITO \Roma – Aumenta senza sosta e con il passare delle ore il numero dei morti a causa del sisma che ha colpito il 19 settembre 2011 una vasta zona dell’India, tra la catena dell’Himalaya, il Tibet ed il Nepal. Il terremoto di magnitudo 6.8 ha interessato  una aree molto difficile da raggiungere a causa delle caratteristiche del territorio in cui la popolazione non è concentrata in maniera uniforme.

Secondo quanto riportato dalle autorità di Nuova Delhi sono 74 le persone decedute. La concentrazione maggiore di morti si registra nel piccolo stato del Sikkim, epicentro del sisma, mentre sembrerebbe che tra il Nepal e il Tibet siano circa una ventina le persone rimaste uccise.

La scossa di terremoto, a cui ha seguito un forte sciame sismico, è stata avvertita distintamente fino a Nuova Delhi e in Bangladesh causando frane e crepe che rendono ancora più difficili i soccorsi alla popolazione locale. Le autorità indiane hanno stanziano vari battaglioni dell’esercito per far fronte alla situazione di emergenza, resa ancora più grave dalle incessanti piogge che da giorni interessano il territorio dell’Himalaya, ma nonostante ciò alcune aeree possono essere raggiunge solo tramite l’uso di elicotteri e molte persone risultano ancora disperse.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: