ViaggiNews

Idee di Viaggio|Indian Summer in Québec tra settembre e ottobre

martedì, 6 settembre 2011

Indian Summer in Québec, foto dal web

SETTEMBRE-OTTOBRE IN CANADA, NEL QUEBEC: INDIAN SUMMER E I FANTASTICI COLORI DELLA NATURA/Roma- Una vacanza in Canada, in questo periodo, è sicuramente un’esperienza entusiasmante. Al di là del Festival Del Cinema di Toronto, uno degli eventi di richiamo a livello mondiale per gli amanti del cinema che si tiene proprio in questo periodo, una vacanza nella spendida città di Montéal può nascondere un motivo d’interesse in più. Il fenomeno dell’Indian Summer, infatti, trova la sua massima espressione proprio tra le ultime due settimane di settembre e le prime due/tre di ottobre. In questo periodo, oltre ad un notevole rialzo delle temperature dovuto a ragioni di anticicloni vari, si può godere di uno spettacolo fiabesco che va ben oltre l’immaginabile. Un vortice di colori e profumi autunnali, gli alberi si tingono di tutte le sfumature possibili dell’oro (foliage, il termine esatto) mentre i laghi e i fiumi assumono il colore cristallino tipico dell’inverno, anche se le temperature permettono ancora ai più arditi di concedersi un bagno rigerante. Le fantastiche distese di aceri rossi, dal colore quasi purpureo che le foglie assumono in questo periodo, assieme all’oro e all’azzurro dipingono il tutto di riflessi incredibili, trasformando ogni scatto in un’opera d’arte ed ogni gita, in kayak e rabaska che sia, ma anche trekking, mountain bike o una semplie passeggiata nella natura, in un’esperienza che permette di perdersi in paesaggi d’altri tempi.

L’Indian Summer è un fenomeno così popolare da queste parti che sono molti i tour organizzati e guidati, che generalmente offrono pacchetti completi di soggiorno in cottage ed auto a noleggio per 7/10 giorni e tutto il disbrigo delle formalità burocratiche necessarie (Clicca quì permaggiori informazioni). Occorre tener presente che, però, il periodo di una settimana è piuttosto ridotto se si vogliono fare le cose come si deve. A parte il volo non certo brevissimo dall’Europa e qualche problemino di jet leg (da non sottovalutare) che ruberebbero forse troppo tempo alla vacanza, se si vuole compiere anche una gita nell’altra metropoli canadese, Toronto, o fare il rituale salto alle Cascate del Niagara (esperienza a cui non si può certo rinunciare) conviene considerare, budget e tempo permettendo, almeno due settimane di soggiorno.

Andrea Mariani

Tags:

Altri Articoli Interessanti: