ViaggiNews

News | Tunisia: nuovi disordini e coprifuoco a Douz

sabato, 3 settembre 2011

I MANIFESTANTI SI SCONTRANO CON LA POLIZIA NEL SUD DELLA TUNISIA: DICIASSETTENNE MORTA, MOLTI FERITI E SCATTA IL COPRIFUOCO \ ROMA – Il sud della Tunisia continua ad essere percorso da violenti scontri: a Douz è scattato infatti il coprifuoco che sarà in vigore tra le 19 alle 5 del mattino. La decisione è stata presa dalle autorità dopo che alcuni gruppi di giovani hanno dato vita a scontri, proseguiti nonostante l’intervento di esercito e Guardia Nazionale.

Anche Sbetila durante la scorsa notte è stata interessata da una violenta manifestazione che, secondo il Ministero dell’Interno, avrebbero bloccato la strada che conduce alla località di Rkhamet “allo scopo di compiere saccheggi”: la polizia ha esploso alcuni colpi a scopo intimidatorio ma la folla è andata aumentando, dando vita ad una calca sempre più rabiosa: il doloroso risultato è stato quattro feriti e una giovane di diciasette anni rimasta uccisa. La notizia di quest’ultima vittima ha inasprito ancor più gli animi e alcuni gruppi disordinati di persone hanno assaltato e incendiato il posto di polizia, tre autobus della società regionale di trasporto, la stazione ferroviaria, alcune autovetture ed hanno saccheggiato il pronto soccorso dell’ospedale.

La violenza sembra entrata in un circolo vizioso di difficile risoluzione.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: