ViaggiNews

Destinazioni|Gallipoli in settembre: le bellezze del Golfo di Taranto

giovedì, 1 settembre 2011

Gallipoli, foto dal web

SETTEMBRE IN SALENTO: GALLIPOLI E LE BELLEZZE DEL GOLFO DI TARANTO/Roma-Gallipoli sorge sulla costa occidentale della penisola Salentina, nel Golfo di Taranto. La sua posizione ed il conseguente clima la rende, come un po’ tutto il Salento, una meta molto appetibile anche in per chi fa vacanza in settembre, a patto di consultare bene le previsioni del tempo. Se in luglio ed agosto il solleone quasi caraibico che la caratterizza la rende stupenda al pari di rinomate mete esotiche come il Mar Rosso, in settembre, con un clima più temperato e un minore afflusso di turisti, diviene forse più vivibile ed apprezzabile anche da chi non è un vero e proprio patito dell’abbronzatura. In più, Gallipoli è una vera e propria città e quindi, in bassa stagione, mantiene tutti i suoi pregi senza i difetti del turismo intensivo che la caratterizza da diversi anni. La città è divisa in due zone ben definite,”città vecchia” e “borgo nuovo”. Il centro storico, ricco di costruzioni antiche e affreschi, sorge su di un’isola calcarea collegata alla terraferma da un ponte in muratura. Le possenti mura di cinta risalgono al ‘500 ed avevano il compito di difendere la città dagli attacchi nemici. Ridimensionate in altezza alla fine dell’800, resta oggi delle antiche mura un solo frammento in buono stato, ma al loro posto si trova l’attuale strada panoramica che circonda l’intero isolotto e consente di godere di un panorama senza eguali, che verso nord arriva fin alla costa neretina mentre a sud tocca la baia del Promontorio del Pizzo. Guardando verso ovest, in giornate limpide si scorge lo Scoglio dei Piccioni, l’Isolotto del Campo ed addirittura il profilo dei monti della Sila.

Attraversando il ponte ed incontrando l’ultimo baluardo del passato, la fontana greco-romana, l’antico cede immediatamente il passo al nuovo (appunto,”borgo nuovo“) e subito il grattacielo di Corso Roma, via che divide la parte nuova in due metà ben definite dette di “scirocco” e “tramontana“, si presenta a far mostra di se precedendo le moderne costruzioni che negli anni hanno spesso preso il posto di vecchi edifici con, in ragione della nuova vita turistica, negozi e strutture pronte a far fronte al grande numero di villeggianti che la città registra ogni anno. Questo però è anche un punto a favore della movida. Quì c’è di tutto. Locali, discoteche, bar ristoranti, pub e tutto ciò che serve ai moderni nottambuli. Non per niente, in quanto a vita notturna Gallipoli è il vero punto di riferimento di tutta la zona.

La costa di Gallipoli è forse il miglior mix che si incontra da queste parti e non ha nulla da invidiare a Calabria, Sardegna e Sicilia Le rocce anche impervie che si incontrano sul lungomare che parte dalla città vecchia lasciano infatti pian piano il passo ad alcune delle migliori spiagge bianche del Salento, che prima interrompono con brevi tratti la continuità degli scogli e poi prendono il sopravvento scendendo verso sud, fino ad arrivare alla stupenda costa di Baia verde. L’acqua è cristallina ovunque e soltanto nei tratti più sabbiosi perde un po’ di limpidezza, rimanendo comunque di un bel verde smeraldo, ma è un prezzo che si paga volentieri se si vuol portare ombrellone e materassino lasciando magari a casa le scarpette da scogli.

Ovviamente, presenti tutte le tipologie di strutture ricettive, per tutti i gusti e tutte le tasche. Un giretto su internet ed i recapiti vengon fuori a frotte, sia che si cerchi un albergo che un villaggio, un campeggio oppure una casa in affitto. Riguardo queste ultime, però, a differenza del resto del Salento, bisogna accertarsi bene dell’ubicazione. Anche se in settembre tutto diventa più “rilassato”, non bisogna dimenticare che ci si trova in una vera e propria citta. Se si cerca infatti la tranquillità e la spiaggia a due passi, oppure la movida sotto casa, anche soltanto alcune centinaia di metri, se in una via molto trafficata, in una zona “intensiva” della città o al contrario al suo limitare, possono rendere la vita molto più facile o magari creare qualche fastidio di troppo.

Andrea Mariani

Tags:

Altri Articoli Interessanti: