ViaggiNews

Destinazioni|Sardegna in settembre: Villasimius

mercoledì, 31 agosto 2011

La costa, foto dal web

SETTEMBRE IN SARDEGNA: VILLASIMIUS/Roma-Ottima anche per le vacanze in settembre, più economica dell’inavvicinabile Costa Smeralda anche in alta stagione e senza nulla da invidiare a quest’ultima per bellezza del territorio, Villasimius originariamente chiamata Carbonara (nome che spesso si ritrova ancor oggi nei discorsi degli anziani del luogo) rappresenta sicuramente un’ottima scelta per chi ha deciso di concedersi le ferie estive in questo periodo, preferendo destinazioni italiane alle più comuni mete estere. Clima ancora caldo nelle ore giornaliere e frizzante quanto basta di sera rende questa zona forse ancor più affascinante quando i raggi del sole cominciano a rinfoderare gli artigli limitandosi ad accarezzare la pelle e ad accompagnare piacevolmente le attività balneari. Un’unica cosa a cui fare attenzione, in questo periodo, è il vento. Potrebbe infatti essere fastidioso soggiornare da queste parti se il Maestrale ha deciso di far sentire la sua presenza, anche se solitamente non raggiunge mai intensità eccessive.

Le spiagge di Villasimius sono tutte belle, una magica alternaza tra arenile e scogli incorniciati a dovere dalla macchia mediterranea con i suoi profumi. Sia che si parli di Porto sa ‘Ruxi, Piscadeddus, Campus, Cuccureddus, Campulongu, Spiaggia del Riso o di Spiaggia del porticciolo, non ce ne una che possa ammalliare i visitatori più delle altre, anche volendo continuare nell’elenco e citando quindi La Fortezza, Cala Caterina, Cala Burrone, Cava Usai, Porto Giunco, Timi Ama, Is Traias, Porto Luna ed altre ancora…

Ma non solo mare si respira da queste parti. Per la sua posizione strategica, infatti, il territorio fu abitato fin da tempi remotissimi, come testimoniato addirittura da rovine fenicio-puniche databili tra il VII ed il II secolo a.C.. Queste, se unite a quelle romane, del giudicale, aragonese e spagnolo con alcune torri di avvistamento e una fortezza costiera, la Fortezza Vecchia, fanno di questa zona anche un ricco sito storico-culturale che il clima di settembre rende ancor più interessante (e meno faticoso) da assaporare appieno.

Il turismo quì, ovviamente, non è di certo attività recente. La Sardegna può infatti vantare il primato di meta turistica (nel senso moderno del termine) più antica nei confronti delle altre destinazioni italiane come Calabria, Puglia e Sicilia. Conosciuta fin dai primi anni ’50, ma sviluppatasi notevolmente dagli anni ’60, la località ha fatto del turismo di quì in poi la sua attività principale, trasformando il luogo in uno dei più frequentati della del Mediterraneo. Nel 1998, poi, nel territorio di Villasimius è stata istituita l’Area Marina protetta di Capo Carbonara, altro grande punto di interesse turistico. Anche per questo, la zona offre strutture alberghiere, villaggi turistici, campeggi, agriturismi, bed and breakfast case vacanze e tutte le tipologie esistenti di strutture ricettive. Basta fare un giro sul web per trovare tutti i contatti e le informazioni necessarie alla prenotazione della vacanza. In particolare, segnaliamo i link www.villasimiusonline.it e www.villasimius.com.

Andrea Mariani

Tags:

Altri Articoli Interessanti: