ViaggiNews

News | Uragano Irene: voli cancellati come ottenere i rimborsi

lunedì, 29 agosto 2011

 

A CAUSA MALTEMPO I VOLI VENGONO CANCELLATI E LE PARTENZE RINVIATE, ECCO COME OTTENERE I RIMBORSI \Roma – A causa dell‘uragano Irene sono stati più di 10 mila i voli cancellati che dovevano partire o arrivare nei tre principali aeroporti di New York. La situazione anche se sta lentamente tornando alla normalità ha creato non poche difficoltà agli italiani presenti nella Grande Mela che dovevano rimpatriare e che hanno scoperto solo all’ultimo momento l’annullamento del loro volo. Ma se per loro la vacanza negli States era finita,  molti altri hanno dovuto spostare la partenza a causa dell’uragano che ha creato disagi anche negli aeroporti italiani. Nello scalo romano di Fiumicino, nella giornata di sabato, centinaia di persone hanno protestato dopo l’annuncio della cancellazione dei voli per New York: cancellazione comunicata solo al momento dell’imbarco.

Non è certo  colpa delle compagnie aeree se in America incombeva la paura per la forza devastante dell’uragano che ha portato alla chiusura degli aeroporti ma, i turisti rimasti in aeroporto possono chiedere rimborsi per la mancata partenza.

La compagnia italiana Alitalia ha annunciato che chi è in possesso di un biglietto con prenotazione effettuata sui voli cancellati può, entro il 12 settembre, chiedere il rimborso del biglietto stesso o un cambio di prenotazione, senza dover pagare la penale, per volare verso i cieli americani sempre entro il 12 settembre.

Secondo quanto riportato dalla Carta dei diritti dei passeggeri, in materia di condizioni meteo avverse, la compagnia aerea deve prevedere alla riprenotazione del biglietto, a nome dello stesso passeggero, entro 7 giorni dal volo cancellato senza dover pagare la penale. Sempre secondo quanto affermato dalla carta dei passeggeri la compagnia aerea, che ha annullato il volo, deve garantire, a chi si trova nel luogo della partenza, il pagamento immediato delle spese di vitto e alloggio che il passeggero deve affrontare.

Purtroppo la lamentela più comune che accompagna i passeggeri che hanno subito spostamenti o cancellazioni di voli è quella riguardante la scarsa attenzione da parte delle compagnie aeree e proprio per far fronte a tale situazione è buona norma conservare tutte le ricevute e le prove che dimostrano di aver subito un disagio. La documentazione deve essere fatta pervenire alla compagnia aerea ed eventualmente ad un legale o ad una associazione dei consumatori per ottenere il rimborso del danno subito.

Federica Fralassi

Tags:

Altri Articoli Interessanti: