ViaggiNews

News | L’uragano Irene si dirige verso New York

venerdì, 26 agosto 2011

 

IRINA GUADAGNA INTENSITà E SI DIRIGE SU NEW YORK, ALLERTA IN TUTTA LA EAST COST CHE SI PREPARA ALL’URAGANO \ Roma – Luragano Irene dopo aver ricoperto di pioggia e raffiche di vento le isole Bahamas, si dirige verso la costa orientale degli Stati Uniti dove è atteso per la giornata  di domani.

Irene durante il suo spostamento ha acquistato molta forza e potenza, come previsto dagli esperti, ed ora è classificato come un uragano di categoria  3, che potrebbe provocare ingenti danni in tutta la East Cost.

L’intera area americana compresa tra la Carolina del Nord e il New England è sotto massima allerta e anche la città di New York è pronta ad essere evacuata. Il sindaco newyorkese Michael Bloomberg entro sabato mattina deciderà eventuali evacuazioni della cosiddetta zona A, che comprende i quartieri di Battery Park City a Manhattan, Coney Island a Brooklyn e Far Rockaway a Queens, mentre è stato dichiarato lo stato di emergenza dal governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo.

New York si prepara al peggio, come dichiarato dal suo sindaco, preparando i rifugi e controllando i generatori di corrente degli ospedali. In tutti gli ospedali di Lower Manhattan sono state cancellate le operazioni per prepararsi alle emergenze del fine settimana che l’uragano potrebbe causare. Continuano incessanti le raccomandazioni alla popolazione che deve essere pronta con generi di prima necessità e con medicinali da primo soccorso.

Le isole a largo della costa della Caroline sono state evacuate mentre la maggior parte dei turisti presenti nell’arcipelago ha già lasciato il posto. Per la sicurezza della popolazione sono state cancellate le oltre 300 feste che si dovevano svolgere nel fine settimana a New York, compreso linaugurazione del memoriale per Martin Luter King che si doveva effettuare domenica con la presenza del Presidente Barack Obama.

Nelle ultime ore le previsioni riguardanti il primo uragano della stagione non sembrano migliorare. Irina, che ha già causato un morto a Porto Rico e due morti nelle Bahamas, sembra che dovrà ancora acquistare intensità e colpire con forza gli Stati Uniti.

Federica Fralassi

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: