ViaggiNews

News | Stazione Tiburtina, si torna alla normalità

mercoledì, 27 luglio 2011

RIAPERTO IL SOTTOPASSAGIO E L’INGRESSO DELLA STAZIONE FERROVIARIA, ANCORA DISAGI \  Roma – A distanza di due giorni dal rogo che ha distrutto una parte considerevole della Stazione Tiburtina si cerca lentamente di tornare alla normalità. Dopo il piano di emergenza varato dal Campidoglio e dopo le parziali riaperture dei giorni scorsi, da oggi lo scalo romano riapre i battenti al transito ferroviario anche se con molte riduzioni: sono solo due i binari attivi delle stazione, il 24 ed il 25, che hanno il compito di coprire il servizio regionale che porta ad Orte, Fara Sabina e Fiumicino.

Una riapertura parziale che non ha comunque alleviato i molti disagi subiti sopratutto dai pendolari a causa anche della chiusura del sottopassaggio che collega la stazione della metro B con i binari dei treni che collegano Orte e Fiumicino. La chiusura, dichiarata per pericolosità ed inagibilità, ha costretto i viaggiatori a percorrere un tragitto di circa2 chilometri sotto al sole e tra i cantieri e l’odore forte del fumo dei giorni scorsi che anela ancora nell’aria. Il sottopassaggio, dopo i controlli della giornata di ieri, è stato riaperto questa mattina intorno alle ore 6.30 con la speranza di diminuire i problemi ai pendolari.

Non solo il sottopassaggio ma, anche l’ingresso della stazione ferroviaria, quello sul lato della circonvallazione Nomentana, è stato riaperto nella tarda serata di ieri per consentire un accesso facilitato alla linea metropolitana e ai treni del trasporto regionale. Le Ferroviere dello Stato hanno annunciato che da oggi sarà messo in atto il programma estivo con il potenziamento di 7 Frecce AV al giorno mentre, per venire incontro alle esigenze dei pendolari la tratta Fr1, cioè la Orte-Roma-Fiumicino, sarà potenziata con un treno ogni mezz’ora e nelle fasce più calde, dalle 5.30 alle 9 e dalle 16.30 alle 19.30, tutti i collegamenti saranno effettuati con treni doppi.

Federica Fralassi

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: