ViaggiNews

Idee di Viaggio | Houseboat: scoprire l’Europa navigando su fiume

sabato, 23 luglio 2011

VACANZA LUNGO IL FIUME PER ESPLORARE CITTA’ E NATURA TRA RELAX E DIVERTIMENTO \ ROMA – Un viaggio può avere significati diversi a seconda di chi lo intraprende: può voler dire relax, avventura, esplorazione, libertà, passere del tempo con la famiglia o con gli amici. Nella maggior part dei casi ad ognuna di queste accezione corrisponde una diversa tipologia di vacanza ma vi è una soluzione che può piegarsi davvero ad ogni esigenza: si chiama houseboat ed è la garanzia di un viaggio indimenticabile.

La Houseboat è una piccola e maneggevole imbarcazione creata per navigare su fiume ma non solo come mezzo di trasporto: si tratta di una vera e propria casa galleggiante che in pratica si configura come il corrispettivo acquatico del camper. Sono barche in grado di ospitare dalle due alle dodici persone, adatte quindi per romantiche gite di coppia ma anche per scampagnate in famiglia o in gruppo. La varietà di percorsi possibile è tra le più grande risorse di questa particolare modalità di vacanza: si può scegliere un tour per immergersi nella natura oppure un più mondano giro intorno nelle grandi capitali Europee.

 

Dove andare con l’houseboat

Il Paese in cui l’houseboat è più quotato è senza dubbio la Francia, grazie alla sua ricca rete fluviale ma anche ad una consolidata tradizione. Qui le alternative sono numerose: si può optare per un giro nella regione dello Champagne, nella Borgogna, in Alsazia e in molte altre zone, ognuna con un suo fascino particolare.

Anche il Belgio offre paesaggi meravigliosi ma, soprattutto, una vera e propria immersione nella storia: la “Venezia del Nord” e le Fiandre Orientali parlano di un’arte e una natura uniche nel loro genere.

Portogallo e Spagna propongono vie più particolare: la prima sul più grande lago artificiale d’Europa e la seconda in fiumi che scorrono nei pressi del blu del mare.

La Scozia invece offre un tour alla volta di Nessie, il mostro marino che ha reso celebre  l’incantevole lago di Loch Ness, mentre in Inghilterra si può navigare sul Tamigi attraverso l’aristocratica e ricca di storia campagna inglese, alla volta delle seduzioni di Londra.

Infine, l’unico Paese che, in quanto a turismo fluviale, può reggere il confronto con la rinomata Francia, è senza dubbio l’Olanda: qui si attraversano i canali tra il rosso dei papaveri e il fascino un po’ retrò dei mulini a vento, fino a giugnere nella meravigliosa Amsterdam: non sarà certo un caso se la maggior parte dei cittadini olandesi possiede una imbarcazione per il weekend o, addirittura, ha fatto di questa la sua residenza.

Insomma, l’houseboat è senza dubbio un modo originale per vivere la propria vacanza: la possibilità di spostarsi facilmente e rapidamente concede di visitare numerosissime località in breve tempo, vivendo una vacanza semplice e all’insegna della natura senza però precludersi il fascino della grande città.

Francesca Testa

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: