ViaggiNews

News | Viaggi in aereo: prevenire i disturbi da raffreddamento

martedì, 19 luglio 2011

SCESI DALL’AEREO ACCUSIAMO TOSSE, MAL DI GOLA, BRONCHITE: COME RIMEDIARE? \ ROMA – I viaggi migliori si sa iniziano con un lungo volo in aereo ma spesso potrebbe essere proprio il tragitto a rovinare i primi giorni di vacanza.

Infatti non è certo raro un lieve malessere post-volo: raffreddamento, tosse, leggere bronchite o anche qualcosa di più fastidioso; da cosa dipendono questi disturbi e come prevenirli?

Le cause principali sono due: aria condizionata e “sindrome da classe economica“. La prima è senza dubbio la causa della maggior parte dei malesseri estivi, in aereo e non; per prevenirla occorrerà stare attenti all’abbigliamento e portare sempre nel bagaglio a mano una maglietta in più e un foulard per evitare il contatto diretto con il getto di aria fredda. Naturalmente la sensibilità all’aria condizionata sarà maggiore per chi ha già problemi respiratori: nel caso di sindrome particolari sarà meglio essere previdenti e portare in viaggio medicinali appositi che permettano di rimediare rapidamente ai problemi da impianto di condizionamento.

La seconda causa è invece più particolare ma anche di più facile soluzione: infatti per “sindrome da classe economica” si intende tutta quella serie di problemi derivanti dallo stare lungamente seduti in posti stretti e nella medesima posizione; per evitare problemi una volta scesi dall’aereo basterà allora dedicarsi a frequenti passeggiate nel corridoio e bere molta acqua (l’idratazione non ha caso è spesso la soluzione di numerosi problemi).

Ecco allora che con un po’ di attenzione la vacanza inizierà subito al meglio.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: