ViaggiNews

Idee di viaggio | Estate 2011 nella natura: Birdwatching in Italia

giovedì, 16 giugno 2011

Birdwatching ( foto dal web)

IDEE DI VIAGGIO ESTATE 2011 UN PO’ DI BIRDWATCHING IN ITALIA\Roma-C’è un nuovo tipo di turismo naturalistico  che sta diventando pian piano una vera e propria passione per molte persone e l’Italia senza dubbio è un paese dove questo turismo è praticabile senza alcun tipo di problema.  Il birdwatching è un vero e proprio hobby per l’osservazione e lo studio degli uccelli; questo tipo di turismo può esser svolto durante tutto l’anno e permette di osservare molte specie insolite che si spostano continuamente per cercare cibo, per riprodursi e per combattere condizioni climatiche proibitive.

In Italia sono molte le mete dove questo tipo di turismo è praticabile:

Il Delta del Po

Qui il birdwatching è un’attività ancora giovane, diverse tuttavia le specie di uccelli nidificanti, qui vive soprattutto una ricca popolazione di Fraticelli,la più numerosa in Europa ma anche altre specie come la Moretta Tabaccata, il Fistione turco ed i fenicotteri.Il Parco del Delta del Po è una zona umida molto varia, ci sono dune sabbiose con vegetazione della macchia mediterannea; sono veramente molti i punti dove è possibile trascorrere un’intera giornata ammirando la meravigliosa fauna.

Le Cinque Terre

Le Cinque terre, con il loro  territorio meraviglioso e forse unico in Italia per quanto riguarda il paesaggio naturale, sono meta ambita per gli aspiranti birdwatchers. Porto Venere, infatti, è Parco naturale e marino, qui sono numerosissimi gli uccelli che si possono osservare se si ha intenzione di fare birdwatching; molto diffuso ad esempio è il gabbiano, poi il falco gabbio,la poiana, il picchio rosso, il falco pellegrino, il cuculo.

Birdwatching in mare e montagna

Vero e propro paradiso per gli amanti del birdwatching è poi la montagna, irrinunciabile meta per tutti coloro che vogliono vedere differenti specie di uccelli. In particolare i  parchi nazionali del Gran Paradiso e dello Stelvio sono due delle aree più ricche, ospitano infatti molte  specie : dallo spioncello alla bigiarella, dal venturose al picchio muraiolo. Per di più in questi parchi, se si è fortunati, è possibile anche vedere il rarissimo gipeto; si tratta di una specie di avvoltoio che tramite un programma internazionale di reintroduzione, dopo 70 anni dalla sua estinzione è tornato a ripopolare queste zone.

Ma Birdwatching non è solo montagna! birdwatching significa anche  mare! se quest’anno le vacanze le trascorrerete in Sardegna o in Sicilia ad esempio ..allora potrete fare sicuramente birdwatching ; le lagune della Sardegna e della Sicilia sono piene di gambecchi, piovanelli, albastrelli, avocette e fenicotteri. In particolare, l’Isola di San Pietro in Sardegna ha sotto la sua tutela una delle più grandi colonie di Falco della regina del Mediterraneo.

Birdwatching nell’Arcipelago Toscano

Le isole toscane in particolar modo sono perfette per l’avvistamento di molte specie in quanto sono un ponte tra l’Europa centrosettentrionale e l’Africa. Cala Maestra, Gorgona, Cala Scirocco e Cala Grande a Montecristo, e poi Capo d’Enfola l’Elba sono perfette per tale pratica. Ma all’Elba e a Capraia è possibile ammirare la nidificazione del più veloce predatore alato: il falco pellegrino. Molte specie di rondini e rondoni si trovano invece a Giannutri, mentre il Parco nazionale dell’arcipelago toscano vanta la presenza del rarissimo gabbiano carso che è anche il simbolo di questo parco.

Il Brirdwatching è un turismo molto piacevole per tutti coloro che sono curiosi di vedere qualcosa di diverso dal solito..molte anche le mete estere dove lo si può praticare..Austria e Panama fra le più famose…certo è che dovunque lo si voglia fare..imperativo è avere il binocolo a portata di mano!!

Eren Gunes

Tags:

Altri Articoli Interessanti: