ViaggiNews

Guida Formentera: cosa vedere e cosa fare

domenica, 12 giugno 2011

 

da GettyImages

FORMENTERA, DIVERTIMENTO ESTATE E SPIAGGE MERAVIGLIOSE: DALLA RISERVA NATURALE AI MOVIMENTATI APERITIVI \ ROMA – La movida sarà spagnola ma in quest‘isola il divertimento è italianissimo: si tratta di Formentera, la perla delle Baleari dove folli aperitivi e discoteca hanno come sfondo spiagge da sogno, mare cristallino e natura incontaminata.

Qui si passano intere giornate a prendere il sole in luoghi paradisiaci e al tramonto, quegli stessi posti, si trasformano in locali all’aperto dove sorseggiare da grandi caraffe un aperitivo “in comune” con gli amici mentre in sottofondo si diffondono i migliori remix dell’estate.

Le piccole dimensioni fanno di quest‘isola il luogo ideale per trascorrere una settimana di vacanza: si può scegliere allora di vivere sette giorni di relax, alloggiando sul lato ovest oppure di scatenarsi nelle calde notti di Es Pujols. Formentera infatti sarà anche piccola ma ha spazio sufficiente per soddisfare i gusti di qualsiasi tipologia di turista: quiete e serenità si trovano a poca distanza da discoteche e locali notturni, bisogna solo scegliere quale tipo di vacanza si preferisce.

Come arrivare

Formentara non ha un suo aeroporto, occorre quindi atterrare a Ibiza e prendere poi un taxi o uno dei pullman di linea per arrivare al porto dove con 20 o 25 euro circa si può prendere il traghetto fino Formentera.

Si giunge così al porto di La Savina da cui con mezzi propri, taxi o pullman ci si muove verso la località scelta per il pernottamento.

Come muoversi sull’isola

Formentera è un’isola di dimensioni davvero ridotte per cui il modo migliore per esplorarla è senza dubbio un motorino o un quad: il secondo è sicuramente un mezzo di trasporto più divertente ed ha inoltre il vantaggio di essere ottimo per le strade sterrate (assai comuni sull’isola) e di poter essere portato anche senza precedenti esperienze di guida di simili mezzi.

Esiste comunque anche un servizio di trasporto pubblico poco efficace però per muoversi soprattutto di sera.

 

Le località

I paesini di Formentera non sono numerosissimi, principalmente si tratta di Es Pujols, Sant Francesc, La Savina, Sant Ferrean. Sicuramente Es Pujols è il luogo di più grande richiamo ma anche le altre località hanno i loro pregi, meritevoli di essere messi in luce:

  • Sant Francesc: è il capoluogo dell’isola e ospita non più di mille abitanti; la sua vita ruota intorno alla piazzetta principale con la Chiesa del XVIII secolo: da qui si diramano i vicoli con le tipiche casette bianche a cui si alternano botteghe artigianali, attrazione che fa di questo luogo il centro più animato durante la mattinata.
  • Sant Ferran: è senza dubbio il luogo migliore dove andare a cena grazie ai suoi molti ristoranti tra cui quello nato là dove sorgeva lo storico Fonda Pepe, celebre ritrovo hippy negli anni ’70
  • Es Pujols: è senza dubbio il luogo più animato dell’isola, meta per chiunque approdi sull’isola alla ricerca del divertimento. Ricca di alberghi e ristoranti, offre anche un simpatico mercatino sul lungomare ma, soprattutto, è sede delle uniche due discoteche dell’isola e della quasi totalità dei locali notturni.

 

Le spiagge

Le spiagge sono il cuore e l’anima di quest’isola sia di giorno che di notte. Le migliori si trovano naturalmente nella riserva naturale di Ses illetas: una volta pagato il pedaggio per entrare il turista non ha che l’imbarazzo della scelta tra le numerose calette, quasi tutte attrezzate con vari punti ristoro.

Altre spiagge meritevoli sono poi disposte sul perimetro dell’intera isola:

  • Cala Sahona: piccola ma tra le più belle dell’isola, gode di una meravigliosa vista su Ibiza e da qui si possono comodamente raggiungere Punta Rossa e Punta Pedrera
  • Llevant: sarà sicuramente gradita a chi ama le spiagge di grandi dimensione ed è inoltre molto frequentata poichè vicina a Ses Illetas.

 

Infine, anche se non dotato di sabbia, merita senza dubbio una visita il famoso faro: passare le ore del tramonto qui non ha davvero eguali in quanto a panorama ed emozioni.

 

Il divertimento

La notte a Formentera inizia presto con i numerosi aperitivi sulle spiagge: tra i più frequentati ci sono quelli di Es Pujols al “Rigatoni“, di Ses Illetas al “Big Sur” e del “Blue Bar” diverso dagli altri per un’atmosfera più rilassante. E’ importante però precisare che dal 2009 un’ordinanza comunale vieta la musica in diffusione sulle spiagge il che rende questi appuntamenti con l’happy hour meno frenetici di prima, ma sempre divertenti.

Per il dopocena Formentera non è scatenata come Ibiza: il divertimento è più elegante ma sempre coinvolgente e si sviluppa per lo più in piccoli locali notturni, come il “Vivi Club“, “Pachanka” e il “Sueno“, dove spesso giungono anche famosi dj per serata molto speciali.

 

Insomma Formentera è un’isola glamour, da vivere ventiquattro ore su ventiquattro.

 

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: