ViaggiNews

News | Tassa di soggiorno:la protesta di Confturismo

lunedì, 6 giugno 2011

NEWS TASSA DI SOGGIORNO LA PROTESTA DI CONFTURISMO, DA DOMANI L’ATTUAZIONE\ ROMA-  Domani scade il termine governativo per disciplinare, attraverso un regolamento, l’imposta di soggiorno. La nuova imposta, quindi entrerà in vigore senza che sia stato stilato un regolamento governativo. Questa mancanza ha suscitato l’irritazione di Confturismo, che si pone dalla parte degli operatori turistici e degli albergatori, e non solo.

Le provincie e i Comuni potranno, da domani, applicare la tassa di soggiorno a proprio piacere e senza alcun criterio,  rispettando solo il tetto massimo, stabilito precedentemente dalla legge, dei 5 euro a notte. A Firenze ad esempio, città favorevole alla tassa, dal primo di luglio si pagherà un euro in più per ogni stella dell’albergo in cui si intenderà alloggiare. La promozione dell’imposta di soggiorno, dovrebbe garantire un reivestimento dei guadagni sul turismo.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: