ViaggiNews

Idee di viaggio|Estate: Andalusia..una delle anime della Spagna

lunedì, 6 giugno 2011

Alhambra di Granada ( foto dal web)

IDEE DI VIAGGIO ESTATE ANDALUSIA IN SPAGNA\Roma-Quest’estate se non si ha molta voglia di mare e se non si ha avuta ancora la fortuna di conoscere la Spagna …ma soprattutto il suo cuore ..la sua anima..allora la risposta é: Andalusia!

Flamenco, tapas, sensualità ovunque e poi 5 meravigliose testimonianze storiche costruite nei secoli, che l’hanno resa un posto che sembra fatato seppur reale.

Il primo tesoro che custodisce l’Andalusia è la Alhambra di Granada con le sue imponenti mura rosse che si ergono al di sopra dei boschi di cipressi e olmi. Questo luogo caratterizzato da una rete di palazzi e fiorenti giardini è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità, noto per la sua straordinarietà è stato anche protagonista di storie e leggende. Il nome di questo luogo ha origini arabe, al-qala’at al -hamra, significa castello rosso.

Il primo di questi edifici fu fatto costruire da Samuel Ha-Nagid, un vizir ebreo che governò Granada durante l’XI secolo. Fu dopo la Reconquista araba che la moschea dell’Alhambra fu invece sostituita da una chiesa.

Importantissima è anche la Cattedrale di Siviglia, si tratta di una costruzione gigantesca che sembra essere ufficialmente la più grande del mondo. Quando la si vede ci si trova di fronte ad una cattedrale dall’aspetto così maestoso da incutere anche un  po’ di soggezione, accanto a questa si erge invece la torre della Giralda, l’antico minareto. Fu successivamente alla caduta di Siviglia nelle mani dei cristiani nel 1248 che la moschea diventò una chiesa almeno fino al 1401. Poco dopo considerate anche le condizioni di degrado in cui versava la costruzione, le autorità eclesiastiche vollero abbatterla e ricostruirla nuovamente.Il risultato è questa spettacolare ed imponente cattedrale con i suoi 126 m di lunghezza e 83 m di larghezza.

E ancora, Las Alpujarras, una serie di vallate senza fine che si estendono per ben 70 km lungo tutto il versante della Sierra Nevada..si tratta decisamente di una delle più singolari e suggestive bellezze che l’Andalusia possiede. Un vero e proprio paesaggio bianco, costituito da pendii con profondi crepacci che si alternano con bianchi villaggi.Qui in questa zona abitano soprattutto hippy, new age e viaggiatori che scappano dalla routine di tutti i giorni per trovare un po’ di pace. Un grande fascino caratterizza anche tutti quei villaggi, presenti in questa zona, che sono invece costruiti in stile berbero, con vicoli tortuosi e case con il tetto piatto. Inoltre la zona è adatta alle escursioni in quanto ricchissima di sentieri da espolare.

Non si può non citare la Mezquita di Córdoba, unica e meravigliosa nel suo stile, un gioiello dell’architettura che all’epoca della sua costruzione rappresentava uan struttura innovativa che andava fuori dai confini dei canoni tradizionali.La Mezquita, fu al tempo , concepita come uno spazio orizzontale, dove lo spirito entrando poteva comunicare in libertà con Dio e la cosa particolare è che quello che era uno spazio dedicato alla preghiera musulmana, costituita solitamente da un cortile fu invece trasformato in una superficie di 14.400 mq che costituiva una metafora del deserto stesso.

In fine il meraviglioso Alcazar di Siviglia, monumento dichiatato anche questo Patrimonio dell’Umanità in grado di trasmettere una bellezza tale da far “arrossire” tutti gli altri edifici presenti a Siviglia.Fu costruito nel 913 come fortezza per i governatori di Siviglia, successivamente fu ampliato e ricostruito ancora nel corso dei secoli finchè nell’XI secolo, potenti signori musulmani di Siviglia, la ampliarono maggiormente aggiungendo anche un palazzo chiamato Al-Muwarak,che significa, il Benedetto, localizzato proprio in corrispondenza di quello che è il lato occidentale dell’Alcazar.

Se si vuole entrare nel vivo…nel cuore e nell’anima della Spagna…allora Andalusia è la risposta giusta!

 

Eren Gunes

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: