ViaggiNews

Guida | Estate 2011, Turchia: alla scoperta di Pamukkale

venerdì, 3 giugno 2011

Pamukkale- Turchia ( foto dal web)

DESTINAZIONI ESTATE 2011 TURCHIA ALLA SCOPERTA DI PAMUKKALE\Roma-Ci sono dei posti nel mondo che una volta visitati rimangono impressi nella mente …che nell’attimo in cui si guardano lasciano senza fiato. “ Pamukkale” è uno di questi posti; questo angolo di paradiso ha le sembianze di un immenso “Castello di cotone”, questa è anche la traduzione letterale dal turco. Queste meravigliose sorgenti termali sono situate nella provincia di Denizli, nella Turchia sud-occidentale. 2700 metri di lunghezza, 160 metri di altezza visibili anche da lontano.

Da queste sorgenti sgorga acqua che contiene idrogeno e  carbonato di calcio, nel momento in cui i due si fondono si viene a creare il bi-carbonato di calcio, risultato finale: spessissimi strati di calcare bianco e di travertino che creano una vera e propria cartolina sui cui è rappresentato un paesaggio che sembra assomigliare ad una cascata congelata. Pamukkale è senza dubbio uno dei più suggestivi panorami di tutta Turchia ma anche del mondo.

Come raggiungere Pamukkale: l’aeroporto più vicino è Denizli (Cardak) che è situato a 65 km, quasi un’ ora di distanza. Due sono i voli effettuati al giorno da Istanbul.Pamukkale può essere raggiunta anche in treno, la linea ferroviaria da Denizli arriva a circa 1,4 5km dal centro di Pamukkale, altrimenti si può optare per la rete di autobus che raggiungono  Denizli e da lì prendere un dolmus (taxi collettivo) fino a Pamukkale, distante circa 20 km.

Pamukkale è sempre bellissima ma in primavera ed estate  il fascino di questo posto aumenta. Le cascate di travertino sono l’attrazione fondamentale, ma non sono l’unica! dopo infatti esservi goduti questo spettacolo unico, che trova somiglianze solamente alla Minerva Terrace di Mammoth Springs a Yellowstone, al sito di Huanglong in Cina e alle terrazze di travertino di Otukapuarangi in nuova Zelanda, ed esservi fatti il bagno nelle sue acque …un’idea potrebbe essere quella di recarvi al sito archeologico di Hierapolis situato a circa 20 km a nord di Denizli.

Si tratta di una città che fu distrutta dal terremoto del 60 dC, durante il periodo dell’imperatore romano Nerone. Successivamente al terremoto la città perse il suo stile ellenistico e ne acquistò uno da città romana. Sia Hierapolis che Pamukkale sono patrimonio dell’umanità dell’UNESCO e sono soprattutto posti degni di visita che vi lasceranno esterrefatti per la loro stupefacente bellezza; insomma non c’è che dire…Turchia si..Pamukkale decisamente si!

 

Eren Gunes

Tags:

Altri Articoli Interessanti: