ViaggiNews

Idee di viaggio|Estate 2011: alla scoperta di una Puglia meno frequentata

lunedì, 30 maggio 2011

Puglia ( foto dal web)

IDEE DI VIAGGIO ESTATE ALLA SCOPERTA DI UNA PUGLIA MENO FREQUENTATA\Roma-La Puglia rimane in cima alle mete preferite dagli italiani per le loro vacanze estive…purtroppo un punto a svantaggio c’è; essendo molto amata, nei mesi estivi si crea un’affluenza davvero consistente, c’è però un modo per evitare la ressa di turisti e godersi comunque al contempo la bellezza di questa regione e del suo meraviglioso mare. C’è infatti da precisare che il tacco d’Italia offre moltissime alternative, ci sono infatti decine di località pugliesi che sono decisamente meno trafficate e conosciute. Ad esempio, il tratto di costa che va da Taranto a Porto Cesareo offre 40 chilometri di indefinibile bellezza.

Imperdibile innanzitutto la città di Manduria, si tratta di una delle più grandi cittadine della provincia di Taranto, il suo territorio florido è cosparso da una trama di ville rustiche e fattorie che si dedicano ad attività agro-pastorali e ancora vigneti e oliveti che producono olii e vini pregiati tra questi il celebre” Primitivo di Manduria D.O.C. E’ la Macchia Mediterranea a dominare in questa zona, arbusti e piante sempre verdi.La cittadella è circontadata dalle mura del Parco Archeologico al cui interno si trova anche il Fonte Pliniano; si tratta di un’enorme caverna naturale, ciò che è meraviglioso è che dal suo interno sgorga l’acqua  in maniera costante. Molto suggestiva anche la passeggiata nel centro storico dove sono situate la Chiesa Matrice SS. Trinità, la Madonna del Rosario e il ghetto ebraico del Seicento. Si percorrono pochi chilometri per poi giungere a Grottaglie, celebre paesino per le maioliche di antichissima lavorazione. Per tutti coloro che desiderano fare una pausa per immergersi nelle meravgiliose acque pugliesi, tra gli stabilimenti spiccano: L’Ultima Spiaggia, il Blue Sun e Fata Morgana.

In questa zona si trovano moltissime masserie, agruturismi e case di campagna in cui potersi rilassare lontano dalla frenesia quotidiana ma a pochissimi minuti dal limpido mare di questa splendida regione, tra queste: la Masseria Strazzati, che dista solamente 7 chilometri da Punta Prosciutto; l’edificio è circondato da una pineta in cui si possono gustare piatti tipici della tradizione pugliese come la cicerchia e la pignata di fave. Sempre nei dintorni si trova invece la dimora Villa La Tonnara, divisa in tre appartamenti in grado di ospitare da due a dieci persone.

Un po’ più distante invece, su in collina, sorge l’agriturismo Marina Piccola, ben 150 ettari che si allungano fino al mare, qui si producono olio, vino e conserve. Ad Avetrana invece è situata la Masseria La Porticella, questa è ospitata all’interno di una struttura che risale all’Ottocento, caratterizzata da una torre imponente e da una tipica corte interna.

Se dopo aver conosciuto anche questo lato della Puglia avete comunque il desiderio di godere della Puglia più frenetica, più vivace allora non c’è che l’imbarazzo della scelta, il Salento è meravigliso in ogni sua parte..basta “viverlo”!
Eren Gunes

Tags:

Altri Articoli Interessanti: