ViaggiNews

News | Vulcano Islanda: bloccato il traffico aereo nel nord dell’Europa

mercoledì, 25 maggio 2011

VULCANO ISLANDA GRIMSVOETN VOLI CANCELLATI TRAFFICO AEREO/Roma-Nella giornata di ieri, migliaia di passeggeri che viaggiavano attorno alla Scozia sono rimasti a terra a causa dell’arrivo nei cieli inglesi della nube di cenere del vulcano islandese Grimsvoetn. Fino ad ora, i voli annullati sono stati 500 e hanno coinvolto anche il presidente USA Barack Obama che, in visita a Dublino, è partito in anticipo per evitare il blocco aereo. Sebbene l’Ue non abbia ancora decretato una non-fly zone totale, nei prossimi giorni si prevedono ulteriori disagi per chi intende spostarsi a nord. Secondo le previsioni, la nube ha raggiunto nella notte Scandinavia, Danimarca e Norvegia (dove alcuni scali sono già chiusi) e dovrebbe spostarsi in queste ore verso la Germania, dove negli aereoporti di Brema, Berlino e Amburgo alcuni voli potrebbero essere annullati. Secondo i geofisici, nei prossimi giorni le ceneri si sposteranno verso la Francia, dove le autorità locali sono in allerta soprattutto per quanto riguarda le regioni più a nord del paese. Non tutte le compagnie aeree sono concordi sul blocco del traffico aereo; nella giornata di ieri, Ryanair ha protestato pubblicamente sostenendo che i voli non corrono alcun pericolo (clicca qui per saperne di più).

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: