ViaggiNews

Cultura | Un’Espressione Geografica’: alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo l’Italia vista dagli stranieri

lunedì, 23 maggio 2011

SANDRETTO RE REBAUDENGO MOSTRA ESPRESSIONE GEOGRAFICA/Torino-In occasione dei centocinquant’anni dell’Unità d’Italia, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino ha allestito fino al 27 Novembre la mostra ‘Un’espressione geografica‘, che celebra il paese attraverso lo sguardo di chi non è italiano. Nell’esposizione sono raccolte le opere di venti artisti contemporanei internazionali a cui è stato chiesto di interpretare tutte le regioni Italiane. Ogni artista è stato affiancato nel suo percorso da un corrispondente della regione prescelta, che lo ha guidato nelle identità locali; per questo motivo, ogni lavoro esposto si configura come una sorta di specchio in cui gli Italiani possono ritrovare la propria specificità attraverso lo sguardo dell’altro. La coralità delle voci degli artisti, inoltre, esprime al meglio quello che è l’Italia oggi, un insieme multiforme di differenze che, tutte insieme, formano quell’idea di nazione che, pur resa obsoleta da alcuni, resta alla base della nostra identità. Nei lavori in mostra, si citano le incisioni della Valle Camonica, il Carnevale di Mamoiada, le chiese barocche pugliesi, le ceramiche faentine. Altri artisti esplorano i lati più intimi del nostro paese, dando largo spazio all’occhio dei bambini o a particolari della natura che spesso restano inosservati. Il percorso espositivo, nella sua globalità, potrebbe essere vissuto allora come un viaggio in Italia in cui la geografia, come ricorda il titolo della mostra, è espressione e attraversamento piuttosto che confine con ciò che è altro e diverso.

 

Un’espressione geografica

presso Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Via Modane 16, Torino

martedì-domenica 16-20 (fino al 27 Novembre 2011)

per maggiori informazioni: www.fsrr.org

 

Cristina Mauri

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: