ViaggiNews

Eventi|Turchia, oggi il Paese di Ataturk festeggia i giovani e lo sport

giovedì, 19 maggio 2011

Festeggiamenti 19 maggio ( foto dal web)

EVENTI TURCHIA 19 MAGGIO FESTA DEI GIOVANI E DELLO SPORT \Roma-Oggi in Turchia si celebra una delle feste a cui il popolo turco tiene maggiormente:  “La Festa della commemorazione di Ataturk, della gioventù e dello sport”; si tratta della 92esima edizione di questo appuntamento che segna storicamente l’arrivo di Ataturk nella città di Samsun e l’inizio della Guerra d’Indipendenza Turca (1919-1923). Questa giornata si caratterizza per un grande fermento che coinvolge tutta la Turchia, molti sono infatti gli eventi sia culturali che sportivi organizzati nelle principali città turche appositamente per l’occasione. Il cuore delle celebrazioni si svolge nella capitale Ankara ma a Samsun accade qualcosa di meraviglioso. Dal porto di questa città del Mar Nero gli atleti turchi portano la bandiera turca  fino alla capitale, la maratona dura circa 10 giorni. Ed Oggi ad attenderli, ad Ankara, c’è il Presidente della Repubblica per accettare la bandiera non appena gli atleti giungono a destinazione. Nella capitale, in questo giorno, sono previste corone commemorative ad Anitkabir, il Mausoleo del padre fondatore della Turchia laica, ma moltissime sono comunque le cerimonie e gli eventi organizzati in tutte le altre città dove soprattutto i giovani sono protagonisti d’eccezione. Danze folcloristiche,parate, spettacoli paracadutistici, canti e poesie che inneggiano tutti all’amore per la pace e la democrazia; tutta la Turchia è letteralmente in… un fermento in.. “rosso e bianco”.. basta osservare i balconi delle case nelle varie città in cui sventola la bandiera rossa scintillante con la luna e la stella impressa. Molti turchi in questo giorno festeggiano anche il compleanno del loro “padre”, questo perchè non si conosce esattamente la data della sua nascita, lui stesso affermava di esser nato proprio il 19 maggio riferendosi all’ ascesa che ci fu nella sua carriera politica da quel giorno in poi. Ed è proprio per desiderio di Ataturk che il 19 maggio del 1938, questo giorno, fu proclamato  come ” Festa  della gioventù e dello sport”, fu invece successivamente nel 1981 nel centenario della sua nascita che la festa  prese il suo attuale nome in onore di colui che la dedicò ai giovani turchi. Se capitate ad Ankara in questo giorno vedrete una città in piena festa e magari potrete anche concedervi una passeggiata all’Hisar, la cittadella bizantina che sorge in cima alla collina dominando da est il centro storico; proprio in prossimità dell’Hisar si trova il Museo delle Civiltà Anatoliche, qui si possono ammirare i reperti provenienti dai più importanti scavi archeologici del paese fin dall’era Paleolitica.Se invece si continua verso sud si arriva al Mausoleo di Atatürk, un edificio magnificente, anche, nella sua semplicità architettonica, il Museo Etnografico, la Moschea di Haci Bayram,il Museo della Guerra d’indipendenza, Il Museo della Repubblica, i Musei Ferroviari, le suggestive Terme Romane risalenti al III sec, la Colonna di Giuiliano, il Tempio di Augusto e Roma e molto altro ancora.

 Eren Gunes

Tags:

Altri Articoli Interessanti: