ViaggiNews

Pasqua 2011 | Sicilia, a Modica per il cioccolato

lunedì, 18 aprile 2011

Modica perla del Barocco e del cioccolato (foto dal web)

PASQUA 2011 MODICA CIOCCOLATO UOVA / ROMA – I motivi per visitare Modica, perla del Barocco siciliano, patrimonio mondiale dell’Unesco,  non mancano di certo. Ma oltre che per passeggiare fra i suoi pittoreschi vialetti e  per le sue stradine ricche di vecchie botteghe, casupole ed eleganti palazzi e per ammirare  i suoi sfarzosi monumenti barocchi, un validissimo motivo per visitare la cittadina siciliana è degustare il suo celebre cioccolato nelle numerose dolcerie e cioccolaterie  del centro storico.

Questo goloso alimento ha una antichissima tradizione a Modica risalente alla dominazione spagnola in Sicilia che affonda a sua volta le radici nel ‘popolo del Sole’ degli Atzechi e dei Maya. Tuttora il cioccolato a Modica viene preparato secondo l’antica ricetta degli ispanici. Ciò che rende unico e speciale il cioccolato modicano è per la tecnica di lavorazione del cacao ‘a freddo ‘ con un processo artigianale che permette di far rimanere inalterate le  caratteristiche organolettiche del prodotto e di poter quindi gustare a pieno sapori e profumi d’oltre tempo. Da secoli a Modica il cioccolato si prepara schiacciando a mano le fave di cacao e aggiungendo zucchero di canna: successivamente viene arricchito con aromi, tradizionalmente  vaniglia, cannella o peperoncino ma chi più ne ha più ne metta. Ha un aspetto e una consistenza ‘ruvida’ e un gusto ‘grezzo’ dato dai granuli di zucchero lasciati grossolani.

A Modica si svolge ogni anno il ChocoBarocco che promuove la produzione di cioccolato locale e favorisce lo scambio con produttori provenienti da tutta Europa. Ma senz’altro uno dei periodi migliori per gustare il cioccolato di Modica è quello pasquale, quando le cioccolaterie e le pasticcerie artigianali lavorano intensamente per produrre leccornie pasquali.

E`possibile raggiungere Modica: dall`aeroporto Fontanarossa di Catania (collegato direttamente con Modica dagli autobus della linea AST) o, in auto, percorrendo la SS.115 in direzione di Ragusa.

Francesca Billeri

Tags:

Altri Articoli Interessanti: