ViaggiNews

Eventi | Milano celebra l’arte sudafricana contemporanea con William Kentridge

sabato, 19 marzo 2011

MILANO EVENTI SCALA RUMMA WILLIAM KENTRIDGE/ Milano- All’interno delle celebrazioni per l’anno dell’Africa, Milano dedica ampio spazio all’arte contemporanea con un tributo ‘artistico, teatrale, musicale’ al sudafricano William Kentridge. Regista, scenografo, pittore, scultore, Kentridge riesce ad utilizzare diversi linguaggi per comunicare la sua personalissima idea di arte come quella poetica capace di interpretare rapporto tra uomo e Storia, con tutte le surreali fragilità che ne derivano.Ecco un breve calendario per non perdersi nemmeno un evento del grande artista sudafricano a Milano.

Palazzo Reale omaggia fino ad Aprile Kentridge con due esposizioni e una performance.Presso la Sala delle Otto colonne è esposta un’installazione multimediale che mette in mostra alcuni filmati come Breathe, Dissolve e Return, realizzati per l’opera From the Beggining d el 2008 al Teatro La Fenice di Venezia. Per rendere l’intallazione dinamica, l’artista proietterà le immagini su sculture mobili di carte e fili, che così, sovrapposte tra di loro, creeranno emozionanti profili tridimensionali. Nella Sala delle Quattro Colonne, saranno invece posizionati quattro arazzi dedicati a Napoli, con un video che racconta la devozione dell’artista alla tematica del libro. Nella giornata di Sabato 19, Kentridge terrà in questi spazi un concerto-performance, Sounds from the Black Box durante il quale l’artista mostrerà alcuni tra i suoi video più famosi (Journey to the Moon, Memo, Medicine Chest, Hotel, Rhino, Isis Tragedy) accompagnato dalle musiche dal vivo di Philipe Miller.

Lia Rumma celebrerà Kentridge con una performance, una mostra antologica e un regalo alla città di Napoli. Nella mattinata di Sabato, l’artista realizzerà presso gli spazi della Galleria una performance video-musicale inedita, I am not me the horse is not mine, ispirata al racconto Il naso si Gogol. Inoltre, fino al 7 Maggio sarà possibile esplorare globalmente il percorso di Kentridge attraverso l’esposizione di video-proiezioni, arazzi, sculture, progetti site specific e disegni a carboncino. Nell’allestimento, verranno enfatizzati particolarmente i bozzetti preparatori dell’opera commissionata dalla stessa Rumma per una fermata della metropolitana di Napoli, che sarà realizzata

Domenica 20, si svolgerà presso il Teatro La Scala la prima dell’attesissimo Flauto Magico, la cui regià e coreofradia sono state affidata all’artista sudafricano. Dopo la versione del 2007 al San Carlo di Napoli, l’artista allestirà il palco come una sorta di camera oscura animata da visual, segni luminosi tridimensionali e immagini che richiamano l’Africa. I protagonisti, tra cui figurano voci del calibro di Gunther Groisbockm e Albina Shagimuratova, indosseranno vesti coloratissime che ben si integreranno con gli sfondi virtuali. Le repliche dello spettacolo continueranno fino al 3 Aprile.

Altri due appuntamenti vedranno il coinvolgimento di William Kentridge nel capoluogo meneghino. Tra 20 e 21 Aprile, il regista metterà in scena presso il Teatro Verdi uno spettacolo di marionette, Wodjzech sull’Highveld, prodotto con la compagnia Handsping Puppets. Per il Festival Sguardi Altrove, il regista realizzerà presso la Triennale di Milano il progetto audiovisivo What Will Come (Has Already Come), che rilegge gli eventi della Guerra di Abisinnia in modo trasversale, sovrapponendo le prospettive temporali di passato, presente e futuro.

Per tutte le informazioni

Palazzo Reale: www.comune.milano.it/palazzoreale

Galleria Lia Rumma: www.liarumma.it

Teatro alla Scala: www.teatroallascala.it

Teatro Verdi: www.laverdi.it

Festival Cinema Africano: www.festivalcinemaafricano.org

Cristina Mauri

Tags:

Altri Articoli Interessanti: