ViaggiNews

Vacanze con il cane | Idee e consigli: super hotel in Austria, niente crociere

lunedì, 14 marzo 2011

@viagginews.com

VACANZE CANE IDEE CONSIGLI AUSTRIA CROCIERE / ROMA – Spesso, quando si decide di andare in vacanza, si vorrebbe essere circondati dall’intera famiglia, compresi i nostri amici a quattro zampe. In passato, fare una vacanza con un cane o un gatto era sconveniente e difficile da organizzare, ma con l’aumento di case vacanze che accettano animali domestici, con le nuove soluzioni di viaggio e con la modifica delle normative relative ai viaggi all’estero con animali, oggi le vacanze con Fido sono molto più fattibili e non richiedono un’eccessiva pianificazione.
Le case vacanze in affitto tra privati sono la soluzione perfetta per fare una vacanza con cane o con gatto, poiché implicano molto spazio, autonomia e nessun costo aggiuntivo. Portare in vacanza il proprio quadrupede non solo fa risparmiare i soldi per un eventuale dog/cat-sitter, ma consente in più di rilassarsi, certi che il proprio cane sia in buona compagnia. Molti proprietari di case vacanze e agriturismo sono ben felici di accogliere animali e segnalano nei loro annunci che sono disponibili ad accogliere cani e gatti. Sono numerose le occasioni in Italia, in Francia, in Austria, Spagna e Inghilterra (www.dogwell.it).
Un’ altra opzione sono gli hotel ‘dog friendly‘ che offrono pacchetti vacanza “dedicati” per assicurare ogni confort agli animali e ai loro proprietari. Tra questi, gli hotel Falkensteiner, un gruppo di hotel a conduzione familiare che offrono vacanze di alto livello. Tra questi si annoverano 25 family hotel, hotel wellness e city hotel in Alto Adige, Austria, Croazia, Repubblica Ceca e Slovacchia. Le offerte per la vostra vacanza insieme a Fido prevedono: pacchetto di benvenuto per tutti i cani (leccornie, ossi e molto altro), itinerari per passeggiate a piedi, ora di gioco quotidiana per i cani, servizio di dog-sitting, coperta, asciugamano per cani, ciotola per alimenti e foulard (anche in vendita). I prezzi variano a seconda della taglia dei cani(www.falkensteiner.com).
E’ escluso che il cane possa accompagnare il proprio padrone in crociera, in quanto tutte le compagnie che effettuano tali viaggi vietano la presenza di animali a bordo. I nostri fidati amici sono però accolti sulle navi a breve navigazione. Ad esempio sulle rotte per la Sardegna, la Sicilia e le isole minori. Attenzione però: solo i cani di piccola taglia, previo assenso del comandante, possono accedere alle cabine; quelli di media o grossa taglia devono rimanere sui ponti esterni tenuti al guinzaglio e con la museruola indossata. Sulle navi che effettuano traversate più lunghe, ad esempio fino in Grecia, e generalmente su quelle di più nuova costruzione, esistono sul ponte esterno spazi provvisti di idonei ricoveri e zone dedicate alle normali attività motorie degli animali, mentre in quelle più datate esistono “zone canili”. Per l’imbarco è necessario aggiornare il libretto sanitario dal proprio veterinario il quale oltre a certificare lo stato di salute dell’animale, provvederà a fare quelle vaccinazioni che sono richieste obbligatoriamente nei luoghi di destinazione, siano essi in Italia o all’Estero.
Francesca Billeri

Tags:

Altri Articoli Interessanti: