ViaggiNews

Guida | Idee Weekend: A Rovigo, fra birdwatching e medioevo

giovedì, 3 marzo 2011

foto dalweb

GUIDE WEEKEND ROVIGO NATURA ENOGASTRONOMIA  / ROVIGO – Fin d’all’antichità, ogni grande città e civiltà ha avuto origine vicino ad un grande corso d’acqua. Come la Mesopotamia ai suoi tempi, la città di Rovigo ha voluto cominciare con il piede giusto, scegliendo di insediarsi tra due grandi corsi d’acqua del Polesine, il Po e l’Adige. Grazie anche alle risorse fornite da questi due splendidi fiumi, la cittadina ha visto un notevole sviluppo soprattutto in epoca medievale, di cui conserva le testimonianze nel suo centro storico. Tra l’antico castello con le sue torri pendenti, al palazzo del municipio con il suo pregevole loggiato risalente al 1500, il centro di Rovigo è tutto un susseguirsi di spettacoli architettonici affascinanti mentre l’interland diviene molto interessante per gli appassionati di natura in generale e di ornitologia in particolare. Se aggiungiamo poi l’ottima cucina con gioia degli enogastronomi per vocazione, otteniamo un  weekend rilassante, istruttivo e… gustoso adatto a tutte le tasche.

CULTURA: Gli appassionati di architettura troveranno sicuramente interessanti, oltre agli esempi già citati, piazza XX settembre e la sua famosa Rotonda, chiesa  a pianta ottagonale che ospita molti capolavori di grandi esponenti del barocco veneto. Obbligata poi la visita alle due pinacoteche site all’interno del palazzo dell’Accademia dei Concordi ed, ovviamente, al Duomo con il suo giardino pubblico, esempio eccezionale di architettura floristica.

ENOGASTRONOMIA: Ampia la scelta tra trattorie tipiche e ristorantini caratteristici. Ovviamente onnipresente e privilegiata la tradizionale cucine veneta, spaziante dai prodotti tipici della terra in cui la fanno da padrone i risotti e la faraona all’altrettanto gustosa e variegata cucina di mare, che spazia dalle acciughe ai caratteristici moeche (granchi teneri e molto saporiti).

NATURA: Il delta del Po rappresenta da sempre un esempio naturalistico straordinario ed al livello delle migliori bellezze europee, anzi, in Europa detiene addirittura il primato di zona umida più vasta esistente. Gli appassionati di ornitologia possono darsi sicuramente con grande soddisfazione al birdwatching tra i diffusissimi canneti, osservando aironi, volpoche, germani e le altre innumerevoli specie che transitano o hanno residenza da queste parti. I meno avvezzi, invece, potranno limitarsi a contemplare ed esplorare il magnifico panorama circostante, avventurandosi tra boschi, lagune, oasi e spiagge sia a piedi che a cavallo, in barca ed in bici. Moltissimi sono infatti gli itinerari proposti, tutti consultabili e prenotabili sul sito della Provincia di Rovigo nella sezione Turismo.

ALLOGGIO: Diverse le strutture alberghiere presenti sia in centro che nelle zone immediatamente adiacenti. L’offerta è vasta e generalmente si va dagli 80 euro per una doppia categoria quattro stelle ai 65 per una medesima sistemazione in categoria tre stelle, scendendo via via per ostelli e B&B.

Andrea Mariani

Tags:

Altri Articoli Interessanti: