ViaggiNews

Enogastronomia | Itinerario in California, terra del vino

lunedì, 28 febbraio 2011

Napa Valley (foto dal web)

ENOGASTRONOMIA CALIFORNIA VINO / ROMA – Quando si legge “terra del vino” è inevitabile pensare in prima istanza a nazioni quali la Francia o l’Italia stessa, ma mai ci si sofferma su quel paese oltre oceano sempre baciato dal sole: la California. Questa, immancabile protagonista dei più famosi film Americani con le sue spiagge dorate e le sue palme rigogliose, nasconde nelle sue botti un vino eccellente che, nonostante lo scetticismo di alcuni esperti, le ha fatto aggiudicare il titolo di “ terra del vino”. La California infatti fa ormai parte dei più famosi circuiti enologici: fu nel 1976 che i vini californiani si aggiudicarono due primi posti alla Degustazione di Parigi. Napa Valley è la regione enologica più importante di tutta la California; lungo le due strade che attraversano la valle c’è un numero infinito di cantine pronte a far inebriare qualsiasi appassionato di Cabernet Sauvignon, Chardonnay e Merlot, solo per citare i vini più celebri. Più difficili invece da trovare il Gewürztraminer, il Riesling ed il Sauvignon. Ovviamente la Napa Valley non è la sola regione vinicola californiana. I più curiosi possono concedersi nella Sonoma Valley un bicchiere del rosso Zinfandel, meglio noto al grande pubblico americano con l’appellativo di “Zin”.
Essendo però la Napa Valley il cuore dell’inebriante bevanda di Bacco, l’itinerario di 3 giorni che il sito www.visitcalifornia.com propone non può non partire da qui.
Giorno 1
Si parte da San Francisco e viaggiando lungo il Bay Bridge (Highway 80 est) si prosegue sulla Highway 29 fino ad arrivare alla Napa Valley, il cuore pulsante delle aziende vinicole. Tra le più famose vi sono la Frog’s Leap, che ha vinto per l’appunto la Degustazione di Parigi con il suo Cabernet, e la Niebaum-Coppola, il cui proprietario è un nome molto noto nel mondo del cinema: si tratta infatti del regista Francis Ford Coppola. Degna di nota anche la Plumpiack che fu fondata da Franciso Gavin Newson, sindaco di San Francisco.
Immancabile nella città di Napa l’appuntamento con “The American Center for Wine, Food & the Arts”, un posto molto piacevole dove trascorrere un pomeriggio tutto dedicato alla bella vita. Arrivata l’ora di cena arriva anche il momento di provare le delizie del French Laundry, premiato come miglior ristorante del mondo nel 2003 e nel 2004.
Successivamente si prosegue lungo la Highway 29. Per gli amanti degli spumanti non può mancare una tappa a Oakville e Rutherford, dove nella magnifica cornice Mumm si potranno sorseggiare degli ottimi spumanti o anche visitare l’azienda Opus One di Robert Mondavi. Lì vicino inoltre è situata l’affascinante città di St. Helena dove si trovano le due più famose aziende vinicole di Napa, Beringer e Charles Krug Winery. Per concludere la serata in bellezza cosa c’è di meglio del trascorrere la notte a Calistoga, celebre per i suoi fanghi e le sue sorgenti termali e per tutti i trattamenti ivi correlati.
Giorno 2
Al mattino, da Calistoga, si prosegue lungo la Highway 128, per poi prendere la Highway 101.
La meta è l’incantevole cittadina di Healdsburg: ci si arriva proseguendo verso sud dopo aver costeggiato la panoramica Russian River Valley. Questa cittadina è il posto giusto per avere un momento di relax e godere di un ottimo pranzetto accompagnato da un eccellente vino.
Prima di continuare il viaggio non bisogna dimenticarsi di visitare la moderna azienda Roshambo, un’azienda il cui successo sta nell’esser riuscta a creare un matrimonio perfetto fra tradizione e modernità.
Giorno 3
L’ultimo giorno andando verso sud lungo la Highway 101 si potrà raggiungere la Sonoma Valley, circa 200 aziende vinicole, tutte famose soprattutto per gli ottimi Chardonnay e Pinot Neri che producono.
Sicuramente una visita al centro di Sonoma non può mancare dopo una full immersion nel mondo della degustazione. Assolutamente da visitare infine l’azienda Robledo e l’elegante Kaz. Solo dopo si potrà riprendere la rotta verso il Golden Gate Bridge. Non ci si può sbagliare, una volta attraversato quello sarete nuovamente nella città di San Francisco.
Questo è sicuramente un itinerario degno di nota per tutti coloro che hanno voglia di scoprire e inebriarsi con i vini d’oltre oceano. Chissà che anche i più scettici non cambino idea.

Eren Gunes

Tags:

Altri Articoli Interessanti: