ViaggiNews

Guida Giordania | Petra: La meraviglia incastonata nel deserto

mercoledì, 26 gennaio 2011

GIORDANIA PETRA GUIDA CONSIGLI/ ROMA – Nel 1812 l’esploratore svizzero Johann Ludwig Burckhardt rimase sbalordito quando quelle meraviglie scavate nella roccia si mostrarono ai suoi occhi. La sabbia che per 2000 anni aveva nascosto quel capolavoro di grotte e templi stava lì per essere ammirata per la prima volta da un occidentale in vena di conquiste. E Petra è ancora lì, pronta a sbalordire con la sua enigmatica e suggestiva bellezza chiunque la visiti. In groppa ad un cammello, seduti su di un calesse o a piedi vi troverete immersi in un deserto dalle mille sfumature e potrete ammirare una delle sette meraviglie del mondo. Non limitatevi però solo al Khazneh (il Tesoro) o a Siq al Berid (la piccola Petra), ma spingetevi, cercando in voi un pò di sano spirito avventuriero, all’Indiana Jones per capirci (che da queste parti era di casa ai tempi dell’Ultima Crociata), verso le High Places, delle zone impervie visitabili a dorso d’asino o attraverso un numero imprecisato di gradini. Oppure con la jeep o con i cammelli inoltratevi nel Deserto Rosso, verso Wadi Rum. E se avete voglia e tempo vivete l’affascinante esperienza di una notte nel deserto: sono molte le escursioni che prevedono il pernotto in tenda fra le dune e le stelle. La Giordania ha molto da offrire, anche un mare cristallino. Affacciata sul mar Rosso, Aqaba, dalla sabbia incantanta e protetta da una splendida barriera corallina è una paradiso per i sub. I suoi colori si rispecchiano in acque limpide. Si dice siano le più belle di tutto il Mar Rosso.

La crociera di Costa Crociere ‘Egitto e Giordania’ propone tappe a Petra e Aqaba, oltre a tour ed escursioni in Israele e nella terra dei Faraoni. Se la però crociera non fa per voi, scegliete di alloggiare direttamente a ridosso dell’aerea archeologica di Petra, al Movenpick Resort, o all’Hotel Marriot (vista spettacolare sul sito).

Tags:

Altri Articoli Interessanti: