ViaggiNews

Guida | Vacanze nell’irresistibile Brasile

mercoledì, 29 dicembre 2010

GUIDA BRASILE VACANZE / ROMA – Quando un treno, una nave o un aereo li porta via dalla loro terra, ecco che quel misto di malinconia e nostalgia prende il sopravvento su tutto il resto. E dal momento in cui se ne vanno pensano già a quando torneranno. Esiste un termine apposta per definire questo sentimento struggente per la calda terra brasiliana, ‘saudade’. Ne sono vittime tutti i brasiliani ed anche chi non lo è. Già perché quando si visita questo immenso Paese ce se ne innamora a tal punto da volerci tornare ogni qual volta sia possibile. I calciatori verdeoro che giocano in Italia sono un esempio di come quando la ‘saudade’ si faccia sentire con prepotenza non si possa fare a meno di tornare a casa. Adriano ha fatto sapere alla Roma che non tornerà nella Capitale prima del 31 dicembre per presunti problemi burocratici. Intanto lo fotografano sulla spiaggia di Praia do Leme mentre gioca a calcio sulla spiaggia. E Ronaldinho? Appena può torna a casa e se ne sta giornate intere al chiosco sulla spiagga che porta il suo soprannome ‘Gaucho’. E probabilmente da gennaio starà in pianta stabile in Brasile: sta per lasciare il Milan per il Gremio. Ma cosa ha di così irresistibile il Brasile?

Al di là delle bellezze naturali, delle spiagge, del mare, dei monumenti, quello che colpisce di più è lo spirito. Una vitale allegria, una musica di sottofondo, che pervade ogni angolo del Brasile. Il suo popolo, accogliente e caloroso, è un mix eccezionale di culture e tradizioni, dai riti cattolici alle religioni afro, dai navigatori europeei agli indigeni, nonostante ciò possiede una propria anima e una propria ben definita cultura. Il passato rivive nei ritmi coinvolgenti della capoeira, nei passi sinuosi del samba, nei volti allegri degli abitanti.

La bellezza selvaggia e la diversità dei suoi paesaggi colpiscono il viaggiatore come pochi altri posti al mondo riescono a fare. La sterminata foresta Amazzonica e la giungla inesplorata sono un paradiso per gli amanti dell’avventura (ci sono viaggi organizzati con pernottamento all’interno della foresta); Poi le meravigliose spiagge tropicali: da quelle di Bahia, la regione più africana del Brasile, a Copa Cabana a quelle di Fortaleza a Ipanema. Poi da non perdere le magnifiche cascate Iguacu e i panorami mozzafiato di questo immenso Paese, grande circa la metà dell’intera America Latina. Infine le città. Rio de Janeiro, San Paolo, Belo Horizonte fra discoteche e locali non dormono mai. I brasiliani poi amano tirar tardi fino al mattino, complice la posizione geografica che rende tiepidi e miti le nottate. E se amate la folla e il divertimento non perdetevi il celebberimo carnevale: sarete trascinati in un irresistibile ritmo di samba e di allegria.

Attenzione però alla criminalità che è molto diffusa nelle grandi città. Evitate di andare in giro con gioielli o con grosse somme di denaro e abbiate un atteggiamento particolarmente prudente di notte.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: